.

.

martedì 23 giugno 2015

IL CASO - La mano ed il piede: nel calcio tutto è relativo...


PORDENONE - Per chi ha un sacco di tempo da perdere (pensiamo per esempio a chi si trova in pieno relax al mare, con il cellulare incollato sulla mano), ecco un'ottima occasione per disquisire di futili questioni. Talvolta nella vita sembra che, con riguardo ad alcuni temi, esistano dei dogmi insormontabili, in quanto storicamente radicati nella cultura o nella tradizione del momento. In realtà poi accade spesso che, svolgendo un banale esercizio come quello di cambiare la prospettiva di osservazione, si giunga in modo razionale e coerente a delle conclusioni diametralmente opposte. E ció sulla base di un noto principio, figlio del più classico dei luoghi comuni: "tutto è relativo". Prendiamo spunto, per dare corso a questo nobile esercizio intellettuale, da una disciplina sportiva scelta a caso: il calcio o football. Partiamo un pò da lontano. L'arto superiore e l'arto inferiore... elementi imprescindibili della figura umana e non solo, supporti essenziali per lo svolgimento di qualunque tipo di attività sportiva, nella quale, sovente, sono le loro raffinate appendici estreme a giocare un ruolo determinante.
La mano, organo prensile che si trova all'estremità del braccio ed il piede, struttura anatomica situata anch'essa all'estremità distale della gamba. E giungiamo così al tema che oggi ci occupa, rientrando diligentemente nel nostro modesto alveo di competenza: il football. Qui la mano ed il piede assumono con chiarezza inequivocabile ciascuno il proprio senso. Tralasciando l'eccezione alla regola da individuarsi nel ruolo di portiere, possiamo affermare senza tema di smentita che la prima è assolutamente inutile o addirittura dannosa, mentre il secondo (anche qui con le dovute eccezioni del caso...) rappresenta il fulcro dell'attività in questione. Ebbene, siamo in grado di potervi dimostrare l'esatto contrario, attraverso un esempio concreto, verificatosi di recente, che ha definitivamente invertito la rotta della carriera di due calciatori nel corso della medesima gara. Per questioni di riservatezza, manterremo l'anonimato dei protagonisti, facendo uso di pseudonimi frutto di pura fantasia. Seguiamo l'ordine cronologico. Il calciatore che chiameremo Bevazzano, sottratto con la forza alla disciplina del basket e trattenuto con ostinata testardaggine nel mondo della pelota, durante un contrasto aereo a centrocampo, colpisce la palla con la mano, indirizzandola verso un compagno che a sua volta la porge ad un altro compagno che mette in gol. Gli avversari insorgono, lamentando l'irregolare tocco di mano del calciatore Bevazzano che ha innescato l'azione. L'arbitro si reca nei pressi del presunto "manfattore" e chiede lumi al diretto interessato il quale coraggiosamente sceglie la tortuosa via della sincerità.
Risultato: gol annullato e busto in bronzo massiccio dell'eroico paladino del fair play, esposto all'entrata dello Stadio, teatro dell'evento. I complimenti e gli elogi si sprecano (“Tu non sei come Maradona...”). Oggi il calciatore Bevazzano (che oramai vive di questa professione, grazie al sontuoso ingaggio procuratosi di recente), ha abbandonato l'anonimato calcistico in cui versava, per diventare l'icona della lealtà sportiva, insieme al meno noto Pieffe De Coubertin. La mano dunque, da sempre identificata nel gioco del calcio come la più vile e meschina tra le irregolarità, assurge invece a veicolo di acclamazione e successo. Veniamo al secondo episodio, nella stessa partita. È il momento dei calci di rigore, che decideranno le sorti dell'incontro. Le squadre attingono ai loro migliori elementi, quelli dotati di maggiore tecnica, quelli dai piedi vellutati. Nel momento topico del "dentro o fuori" va sul dischetto il calciatore che chiameremo Serpentino, eroe in piena carica ed artefice primo dei gloriosi successi di squadra, abile giocoliere dai piedi prensili, simbolo della tecnica calcistica allo stato più puro. È il suo il piede più sicuro tra tutti. Parte la rincorsa che culmina poi in un brusco arresto, dal quale fuoriesce un morbido "cucchiaio" attinto da un repertorio che Madre Natura concede solo a pochi eletti. Il rischio è massimo: si puó passare dai panni di eroe a quelli di zimbello in un solo istante. Tutto dipende dall'esito, da qui uscirà la sentenza che definirà in modo inappellabile i connotati del gesto: coraggioso o frutto di demenza. La sfera accarezzata dal velluto è facile preda del portiere, rimasto immobile ad accoglierla tra le braccia. Una carriera improvvisamente troncata: oggi, l'ex calciatore Serpentino, fa lo sguattero in un'Osmizza triestina dove quotidianamente è chiamato a lucidare posate, cucchiai inclusi, secondo il più severo dei contrappassi danteschi. Il piede felpato diviene così l'artefice primo della disfatta, smetterà per sempre di essere il pennello che dipinge sul rettangolo verde quadri d'autore, per rientrare nella dimensione ordinaria propria di ogni bipede, quella di banale mezzo di locomozione. Questa è la vita, questo è il calcio... dove tutto è relativo...
.

lunedì 22 giugno 2015

AVVOCUP - I ramarri concludono l'avventura con il 4° posto


Il Tabellino
AVVOCATI PN - JUSPORT PADOVA 1-1 (3-5 d.r.)
Formazione: Cornacchia, Lorenzon, Contento, Rumiel (Coan), Tomè, Iodice [C] (Cesaratto), Fasan (Costanza), Gullo (Gurnari), Tirelli (Ragogna), Attanasio, Benvenuti (Capuzzo).
Marcatori: Tomè (PN), Bazzon (PD)



REGGIO EMILIA – Va in archivio anche la nona edizione del Torneo Forense, nella quale i ramarri si sono classificati ufficialmente al 4° posto, dopo aver perso la finale di consolazione ai rigori contro i colleghi di Padova.
Il successo è andato invece alle toghe rossoblu di Bologna, che hanno dominato il Torneo, vincendo tutte le gare disputate, finale inclusa. Non è semplice trovare delle motivazioni vere per disputare al meglio la finale per il 3°/4° posto, una gara che nella storia del calcio, sin dalla notte dei tempi, conta meno di una sfida tra scapoli ed ammogliati. Ciò nonostante i neroverdi dimostrano un ottimo approccio alla partita, favorito probabilmente dall'entusiasmo che trasmettono la nobile cornice dello Stadio Mirabello e le note dell'inno di Mameli. Il primo tempo è interamente di marca neroverde: il pallone è costantemente tra i piedi dei naoniani, che costruiscono e sciupano numerose palle-gol, con il povero Tirelli ancora nelle vesti di protagonista. Un solo pallone viene capitalizzato a dovere dall'ottimo Tomè che si coordina su un traversone di Tirelli e realizza un gran bel gol al volo in diagonale. Padovani non pervenuti. Nella ripresa gli uomini di Pollini rimescolano le carte e, alla prima azione offensiva degli avversari, subiscono puntualmente la rete, con un colpo di testa ravvicinato. A metà ripresa però i ramarri tornano in vantaggio con Tirelli, che sembra scrollarsi di dosso il malocchio: contrasto aereo a centrocampo tra Costanza ed un padovano, la palla giunge sui piedi di Benvenuti che innesca Tirex, ingresso in area e destro ravvicinato che scuote la rete. I neroverdi festeggiano lo strameritato vantaggio, mentre i padovani protestano con veemenza per un presunto fallo di mano a centrocampo del menzionato cestista.
Dopo qualche minuto di stop, l'arbitro si divincola dall'accerchiamento dei biancorossi e si dirige verso l'imputato Costanza che, interrogato sull'episodio, risponde annuendo (a nulla vale l'aggiunta di Mister Fair Play: “...ma non ho fatto apposta!”). Il direttore di gara, con un'invenzione che farà storia, raccoglie la palla oramai riposta sul dischetto del centrocampo, la depone sul luogo del misfatto e decreta la ripresa del gioco con una punizione a favore dei padovani. Si resta dunque sull'1-1, fino al triplice fischio. Viste le premesse, l'esito dei calci di rigore appare scontato, ma el mulo triestìn, giocoliere di casa neroverde, riesce comunque a dare colore alla roulette dagli undici metri con un plateale “cucchiaio” (per il quale aveva richiesto preventiva autorizzazione al patron Pollini!!! ndr), che si adagia morbidamente tra le braccia del portiere patavino. L'”Uomo di Mantova” si tramuta così con un colpo di bacchetta magica ne “El Mona de Reggio” (anche questa etichetta - grazie Ivan! - presumibilmente lo accompagnerà per un anno... o forse più...). Dopo la partita, l'annunciata festa serale con cena collettiva presso i locali de “Al Chiostro della Ghiaia” (con annesso Ostello della Gioventù, gremito dai lungimiranti atleti naoniani). In una serata così, non si poteva pretendere di non pagare il doloroso prezzo di alcune perdite tra i valorosi militanti nelle fila neroverdi... Arrivederci al prossimo anno, Avvocup!
.

sabato 20 giugno 2015

AVVOCUP FINALI - I risultati in "tempo reale"


FINALISSIMA
ore 17:45 Bologna - Brescia 2-0
Marcatori: Iovine, Iovine
-------------------
FINALE 3°/4°
ore 16:15 Padova - Pordenone 1-1 (5-3 d.r.)
Marcatori: Tomè (PN), Bazzon (PD)
-------------------
QUADRANGOLARE 5°/8°
ore 13:15 A) Venezia - Treviso 0-2
Marcatori: Michielan, Michielan
ore 14:00 B) Reggio Emilia - Mantova 1-0
Marcatori: Simonazzi
ore 14:45 C) MANTOVA - TREVISO 0-1
Marcatori: Casagrande
ore 15:30 D) REGGIO EMILIA - VENEZIA 0-1
Marcatori: Fumarola
-------------------
TRIANGOLARE 9°/11°
ore 11:00 Vicenza - Bergamo 0-0 (3-4 d.r.)
ore 11:45 Bergamo - Rimini 2-0
Marcatori: Scudeller, Scudeller
ore 12:30 Rimini - Vicenza 0-2
Marcatori: Marra, Magaraggia
.

mercoledì 17 giugno 2015

AVVOCUP - Le convocazioni per sabato 20 a Reggio Emilia (di Toni Pollini)


ECCO I NOMI DEI CONVOCATI.
PARTENZA PER LE ORE 11.30, CON RITROVO SEMPRE AL PARCHEGGIO DELLA PISCINA COMUNALE DI PORDENONE. INIZIO GARA ORE 16:15, AVVERSARIO JUSPORT PADOVA.
SUGGERIREI DI RAGGIUNGERE REGGIO EMILIA DA BOLOGNA E NON, COME AVEVO IPOTIZZATO, PERCORRENDO LA BRENNERO MODENA CHE TEMO, ESSENDO SABATO, POSSA ESSERE UTILIZZATA DAI POPOLI DEL NORD PER RAGGIUNGERE LE NOSTRE ASSOLATE SPIAGGE.
L’ELENCO E’ CONSISTENTE PERCHE’ CONVOCO ANCHE GLI INFORTUNATI. VI SARO’ MOLTO GRATO SE NEL COMUNICARE LA EVENTUALE MANCATA PARTECIPAZIONE VORRETE INDICARE IL MOTIVO E NON UN SEMPLICE ASSENTE CHE NON MOTIVA L’ASSENZA, ANCHE PER DARMI MODO DI RENDERMI CONTO SU CHI POTRO’ CONTARE PER IL PROSSIMO ANNO.
ATTANASIO MATTEO – BENETTI ENRICO - BENVENUTI ANDREA - CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – CORNACCHIA MATTEO - COSTANZA PIERFRANCESCO – DA ROS DIEGO - DE COL ANDREA - DE GOTTARDO LUCA – FASAN GINO – FELTRIN MICHELE - GULLO PIETRO - GURNARI FABRIZIO (PIPPO) - IODICE ENRICO – LORENZON EMANUELE - LUISA VISSAT PAOLO – MARTINI GIOVANNI – MOLARO CRISTIAN - PERGOLA EUGENIO - RUMIEL ALBERTO - TAURO ALESSANDRO - TIRELLI MATTIA - TOME’ MASSIMO - ZANARDO LUCA.
NEL RISPONDERE VI SARO’ GRATO SE VORRETE COMUNICARMI LA PERTECIPAZIONE AL MEMORIAL DEL 4 LUGLIO 2015 TORNEO A TRE, INTER, JUVE E MILAN CHE SI DISPUTERA’ A SEDRANO CON SUCCESSIVA FESTA A CORDENONS. IN CASO DI MAL TEMPO POTREMMO UTILIZZARE LA SALA DI SEDRANO.
A TUTTI UN MIO AFFETTUOSO RINGRAZIAMENTO PER LA VOSTRA DISPONIBILITA’ DIMOSTRATA NEL CORSO DELLA STAGIONE SPORTIVA.
TONI
.

martedì 16 giugno 2015

AVVOCUP - Le ultime indicazioni per le finali di sabato 20! (di Corradini & Di Frenna)


Carissimi Avvocappiani,
qui fervono i preparativi (abbiamo già autorizzazione delle polizia municipale a parcheggiare 4 silos da 500lt pieni di birra ed una betoniera di lambrusco davanti allo stadio!!!).
Vi allego la cartina con i punti di riferimento per le finali del 20 giugno:
 
Legenda:
A) Chiostro della Ghiara (cena e ostello)
B) Hotel Posta
C) Albergo Reggio
D) Locale per usare i buoni della “merenda”
E) Parcheggio gratuito
F) Parcheggio a disco orario/pagamento
G) Luogo dove parcheggiare la sera per la cena (via dei Servi)
STADIO MIRABELLO = Stadio Mirabello!!
 
 
Alcune note:
- Allo Stadio si accede dall’ingresso di Via Matteotti (sotto l’unica tribuna rimasta)
- I buoni da usare al locale D vi verranno consegnati all’accoglienza quando arriverete allo Stadio Mirabello. Dal locale si vede anche il campo.
- All’interno dell’esagono giallo è praticamente tutta zona a traffico limitato. Via dei Servi (G), dove conviene parcheggiare per la cena, è percorribile.
- Durante la giornata consigliamo di parcheggiare nel parcheggio libero E (2 minuti dall’ingresso dello stadio)
- Per chi deciderà di dormire agli Hotel Posta (B) e Reggio (C), quando prenotate vi spiegheranno come arrivarci. Da lì, al luogo della cena sono 7/8 minuti a piedi.
- Per la serata consigliamo di parcheggiare in Via dei Servi (G) o lungo il viale (strada gialla)
- Dal Mirabello al luogo della cena in macchina/pullman ci vogliono circa 5 minuti
 
ALBERGHI
Visto che ad oggi non sappiamo quante e se serviranno stanze, abbiamo sbloccato quelle che avevamo riservato e sarà compito Vs chiamare per prenotare.
Abbiamo fatto alcune convenzioni, come segue. Se prenotate, dite che siete del gruppo “AVVOCUP 2015”.
A voi la scelta:
OSTELLO DELLA GIOVENTU’ DELLA GHIARA
È un ostello, ma le camere non sono male e si deve solo salire le scale per svenire nel letto. Al momento ci sono le seguenti disponibilità:
Posti in camere con bagno: due camere da 6 e  due camere da 3 con bagno
Posti camera senza bagno (con uso dei servizi dei comuni): 7 posti.
Costo 19 euro a testa con lenzuoletti e colazione.
Indirizzo: Via Guasco, 6, 42121 Reggio Emilia
Telefono: 0522 452323
HOTEL POSTA
Camera singola standard euro 75,00 con prima colazione
Camera doppia uso singola euro 85,00 con prima colazione
Camera doppia/matrimoniale per due persone euro 95,00 con prima colazione
Camera junior suite con salottino per due persone euro 120,00 con prima colazione
ALBERGO REGGIO
Camera singola standard euro 55,00 con prima colazione
Camera doppia uso singola euro 65,00 con prima colazione
Camera doppia/matrimoniale per due persone euro 80,00 con prima colazione
La colazione viene servita all’hotel Posta con ricco buffet da 4 stelle.
Si possono proporre anche tariffe senza colazione.
L’eventuale uso del garage interno ha un costo di euro 12,00.
Per entrambi:
Indirizzo: Piazza del Monte 2, 42121 Reggio Emilia
Telefono: 0522 432944
 
TIMETABLE DEFINITIVO
Avendo Rimini rinunciato alla cena, sentita dal nostro prode aracnide organizzatore, la stessa ha acconsentito ad essere spostata al triangolare mattutino per facilitare la partecipazione alla cena di altra squadra (Treviso per meriti di classifica). Il calendario quindi è il seguente:
Triangolare 9°/11° posto
Ore 11.00 JUS VICENZA – BERGAMO LEX
Ore 11.45 BERGAMO LEX – RIMINI LEX
Ore 12.30 RIMINI LEX – JUS VICENZA
Quadrangolare 5°/8° posto
Ore 13.15 VENEZIA FOOTBALL LAWYERS - JURIS MARCA TREVISO
Ore 14.00 DURALEX REGGIANA - FORO VIRGILIANO
Ore 14.45 PERDENTE – PERDENTE (7°/8° posto)
Ore 15.30 VINCENTE – VINCENTE (5°/6° posto)
Ore 16.15 AC AVVOCATI PORDENONE – JUSPORT PADOVA
Ore 17.45 TOGHE NEL PALLONE BOLOGNA – JUS SPORT BRESCIA
 
DVD FINALI
Visto che tutti abbiamo apprezzato il DVD prodotto l’anno scorso dagli amici mantovani con le partite delle finali, ecco che quest’anno riproponiamo l’iniziativa (le riprese verranno fatte con due telecamere e successivamente montate).
Costo: 80,00 Euro a squadra da consegnare in una busta alla tenda dell’accoglienza che sarà predisposta all’ingresso dello Stadio Mirabello.
 
VISITE
CENTRO STORICO
Alle 15.00 abbiamo previsto la visita culturale al centro storico di Reggio Emilia, partendo dalla Sala del Tricolore, dove venne creata (e viene tuttora conservata) la prima bandiera italiana, nata il 07/01/1797. Dopo una breve visita al museo del Tricolore, una valente guida reggiana ci presenterà i più importanti siti storici della Città (Duomo, Sinagoga, Basilica della Ghiara ed altro), passeggiando tranquillamente in centro storico e approfittandone per fare shopping e mangiarsi un buon gelato. A tutti i partecipanti verrà donato un ricordo omaggio della visita.
CASEIFICIO
Alle 16.30 abbiamo preparato una visita al Casello (caseificio), con degustazione gratuita di parmigiano delle vacche rosse (una razza autoctona dal cui latte si ricava un parmigiano speciale) e aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia (marchio DOP) invecchiato in botti di vari legni per oltre vent'anni. Ci sarà la possibilità di acquistare il formaggio e l'aceto (che non troverete mai in un supermercato!).
Entrambe le gite sono totalmente gratuite, ci saranno le nostre splendide colleghe "hostess" che vi accompagneranno, ma abbiamo bisogno di sapere entro martedi 16 Giugno se parteciperete e in che numero per poterci organizzare.
Sul punto precisiamo che chi disputa il quadrangolare 5°/8° posto fa ampiamente in tempo per la visita al casello.
 
MERENDA”
Ad ogni squadra verrà consegnato un buono da utilizzare nel corso della giornata, valido per 2 mezzi metri di pizza, 4/5 bottiglie di birra ed una bibita/acqua da 1,5lt in un locale che si trova dietro una delle porte del Mirabello e da cui (attraverso la recinzione) si vede pure il campo…
 
CENA
La cena sarà preceduta da un “pre-dinner” tra le 20.00 e le 20.30, il tutto presso il ristorante “Al Chiostro della Ghiara”, sito in Via Guasco 6 - Reggio Emilia.
La cena è così strutturata:
Pre-dinner a base di prodotti tipici
3 antipasti
Bis di primi
Secondo con contorno
Granita agli agrumi siciliani (con amari di contorno)
Dolci
Acqua, caffè, lambrusco reggiano
Birra alla spina free (da prendere al banco)
 
Costo:
Bimbi (0-3): gratis
Bimbi (4-8): 15,00 Euro
Adulti: 35,00 Euro
 
Per chi volesse, è disponibile un menu alternativo: pasta in bianco con olio e parmiggiano reggiano / pasta al pomodoro, hamburger / cotoletta di pollo, patate al forno.
Stesso prezzo in base alle fasce d’età soprariportate.
Al momento abbiamo 170 adesioni!!!!! Sarebbe bello farle aumentare, non calare! Forza!!
 
CONFERME
Dateci conferma dei numeri (chi non l’ha già fatto) e dell’interesse per le visite entro e non oltre MARTEDI’ 16 giugno, ore 23.59!
Nei prossimi giorni le info definitive!!!
Ciao a tutti
Chetto&Mariozzo
.

lunedì 15 giugno 2015

AVVOCUP - Nella seconda semifinale tra Padova e Brescia, trionfa la leonessa!


Ore 21:00 JUSPORT PADOVA - JUS SPORT BRESCIA 0-1
Marcatori: Rota (su magistrale e decisiva rifinitura di Decio Piccolo!)
 
Le rondinelle, dopo la durissima battaglia con l'ottima squadra di Venezia, decisa da un super tris di Tria, volano a Padova per affrontare il difficilissimo esame all'università del Bo.
Come nella tradizione della sfida, da subito scattano le scintille e le entrate sulle caviglie si sprecano. Ottimo giro palla degli euganei che mette in difficoltà la formazione lombarda. Padova cerca di entrare con percussioni centrali e uno-due veloci, in uno dei quali il portiere bresciano compie un vero miracolo in uscita bassa. Brescia usa le ripartenze. Il trio Rota-Soldà-Tria, con combinazioni azionate dal centrocampo con fosforo e muscoli Pagliuca-Caruso-Mesa, mette in difficoltà la difesa patavina, ma non riesce ad inquadrare il bersaglio grosso. Prestazione maiuscola della difesa ove giganteggiano Marocchi e Angelo Rota. A 10 minuti dall'intervallo, quando la partita  si era resa molto fallosa, Marocchi veniva steso a forbice dall'esterno alto biancorosso, con inevitabile  espulsione. Padova però si riorganizzava subito e l'inferiorità numerica non era percepibile. Nella ripresa Brescia apportava alcuni cambi ed all'ottavo minuto Piccolo serviva sulla corsa Giulio Riota  che, affiancato da Tria, penetrava in area da destra; la sovrapposizione disorientava i centrali patavini  ed il n. 10 delle rondinelle dopo uno splendido dribbling secco si portava la palla sul sinistro e con un perfetto tracciante basso insaccava alla destra del portiere. A questo punto Padova si riversava in avanti e Brescia agendo in contropiede si rendeva pericolosissima. Due volte Paris veniva fermato lanciato a rete in campo aperto per inesistenti fuorigioco. In area bresciana iniziava una serie di mischie paurose ove la coppia Marocchi-Rota usciva sempre vincitrice. Ennesimo contropiede bresciano con Tria che si allargava troppo e non riusciva servire Rota Giulio solo in mezzo all'area piccola. Un'altra uscita strepitosa del portiere bresciano Pagliuca salvava Brescia. Dopodiché nel rovente finale Brescia perdeva due pedine fondamentali come i fratelli Rota, espulsi da un arbitraggio """"fiscale """. Pure in nove, dopo 5 minuti di recupero, le rondinelle portavano a casa la terza finale negli ultimi 4 anni di Avvocup.
Ed ora, Mirabello arriviamo!
Giulio Soldà (Jus Sport Brescia)
.

AVVOCUP - La rassegna stampa con "La Gazzetta del Foro"


.

sabato 13 giugno 2015

AVVOCUP, SEMIFINALE - Ramarri sconfitti con l'onore delle armi


Il Tabellino
TOGHE NEL PALLONE BOLOGNA - AVVOCATI PN 4-1 (2-1)
Formazione: Cornacchia, Feltrin (Capuzzo), Lorenzon, Tomè, Rumiel, Iodice [C], Fasan, Gullo (Benetti), Tirelli, Attanasio, Benvenuti. A disposizione: Cesaratto, Gurnari.
Marcatori: Pizzirani (BO), Pizzirani (BO), Tirelli (PN), Iovine (BO), Pizzirani (BO).

PONTE RONCA/ZOLA PEDROSA (BO) - Ieri, in un paesino della periferia bolognese, si è conclusa l'indimenticabile cavalcata dei ramarri nel Torneo Forense. Una cavalcata durata due anni. Due anni di imbattibilità e di enormi soddisfazioni, iniziati dopo la sconfitta casalinga contro Rimini nella finale per l'ottavo posto (01.06.2013), che chiudeva la travagliata edizione del 2013. Da lì in avanti, una marcia inarrestabile, culminata nel trionfo di Mantova (21.06.2014) e proseguita anche nell'edizione 2015 fino alla semifinale di ieri. Quindi, prima di ogni considerazione, un sincero ed orgoglioso “GRAZIE A TUTTI” (assenti inclusi)!
La sfida di ieri è stata per certi versi una rivisitazione della recente finale di Champions League tra Juventus e Barcellona, con le dovute proporzioni. I ramarri, nello sgradito ruolo della squadra bianconera, partono in difficoltà e vanno subito sotto, rischiando il tracollo, poi reagiscono con grande orgoglio rientrando in gara, infine, nel momento migliore, quando il risultato ambito sembra ad un passo, subiscono con una ripartenza la rete che decide la sfida. Grande rammarico dunque, per il risultato, bugiardissimo, che brucia parecchio, ma soprattutto per le numerose occasioni da rete sciupate; ma il calcio, si sa, funziona esattamente in questo modo... Onore ai vincitori dunque.
La partita.
Pronti via e la difesa neroverde, letteralmente in bambola per i primi 10 lunghissimi minuti, incassa due reti (la seconda, peraltro, di pregevolissima fattura!) in altrettante discese degli avversari. Il rischio della goleada incombe, ma i ramarri, nel momento della difficoltà, esibiscono per intero il loro valore di squadra. L'incerottato Tirelli si erge a protagonista assoluto della prima frazione di gioco. Dapprima spreca una nitida palla gol a tu per tu con il portiere, facendosi respingere la conclusione. Subito dopo rimedia accorciando le distanze: retropassaggio suicida di un difensore rossoblù, Tirex si inserisce nella traiettoria e indirizza in rete. I ramarri sono vivi e mettono alle corde i padroni di casa. Ancora Tirelli, per ben due volte (una in modo clamoroso!), sciupa l'opportunità di andare a riposo sul 2-2. Tutti pronti a scommettere sull'imminente pareggio neroverde (i due guardalinee lo fanno!).
La ripresa si apre con i naoniani in avanti, alla ricerca del meritato pareggio, che concedono spazi alle ripartenze dei bolognesi. Qualche mischia in area, con il rischio di una clamorosa autorete, ma niente più; il pareggio non arriva. E così, come insegna la storia del calcio, l'avversario ti punisce: i locali in contropiede trovano l'eurogol del 3-1, con una magistrale conclusione da fuori area che va a spegnersi nel “sette” più lontano. I neroverdi non mollano, spingendosi all'arrembaggio, fino alla rete del 4-1 che giunge a due minuti dal termine. Segue parapiglia per l'inopportuna ed irriverente esultanza della punta felsinea, sedato con fatica dopo qualche minuto di tumulto. Poi tutti sotto la doccia a sbollire ed infine il cordiale terzo tempo nella folkloristica struttura a bordo campo...
Come spiegare dunque questa sconfitta? Ecco la risposta, in sintesi estrema: la precaria condizione fisica e di forma di tutti i ramarri scesi in campo (capitano di giornata in testa), fatta eccezione per l'irriducibile gigante Tomè.
Oggi, nel giorno amaro della sconfitta, rimane però ai ramarri togati l'ennesima conferma del valore di questa squadra e la consapevolezza della grande forza del gruppo, sia per il presente che per il futuro...
Quindi, dopo ogni considerazione, un sincero ed orgoglioso “GRAZIE A TUTTI” (assenti inclusi)!
.

giovedì 11 giugno 2015

AVVOCUP - Le convocazioni per la semifinale di sabato a Bologna (di Toni Pollini)


CARISSIMI AMICI,
VI CHIEDO UN ULTIMO SACRIFICIO. BOLOGNA HA FISSATO L’INIZIO DELLA GARA DI SABATO 13 GIUGNO ALLE ORE 14,30.
CAMPO IN ERBA. DOBBIAMO PARTIRE ALLE ORE 10,00. RITROVO PISCINA ORE 9.55.
 
ATTANASIO MATTEO – BENETTI ENRICO - BENVENUTI ANDREA – BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ – CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CORNACCHIA MATTEO - DE GOTTARDO LUCA - FASAN GINO – FELTRIN MICHELE – GIORDANI NICOLA – GULLO PIETRO - GURNARI FABRIZIO (PIPPO) - IODICE ENRICO – LORENZON EMANUELE – MARTINI GIOVANNI - RUMIEL ALBERTO – TIRELLI MATTIA - TOME’ MASSIMO – ZAFFINO MARCO.
 
L’INDIRIZZO DEL CAMPO E’ STADIO MELOTTI, VIA MATILDE DI CANOSSA N 2, PONTE RONCA ZOLA PEDROSA.
ATTENDO RISCONTRO.
TONI
.

martedì 9 giugno 2015

AVVOCUP - Le adesioni per le finali del 20 giugno a Reggio Emilia

.

Cari Amici,
come tutti saprete, il prossimo 20 giugno si terranno a Reggio Emilia ("Stadio Mirabello") le finali dell'Avvocup, con cena collettiva finale a seguire.
Certo che abbiate ancora scolpito nella mente il post dello scorso 24 maggio dell'amico Enrico Corradini (http://avvocatipn.blogspot.it/2015/05/avvocup-indicazioni-per-le-finali-del.html), organizzatore dell'evento, che presentava nel dettaglio il programma della giornata, con annesse richieste di adesione, vi chiedo di voler rispondere, entro e non oltre LE ORE 12:00 DI DOMANI MERCOLEDI' 10 GIUGNO 2015,  alle seguenti domande:
1) presente alla partita? (a prescindere dalle convocazioni);
2) presente alla cena? (precisare se accompagnato);
3) intenzionato a pernottare a Reggio Emilia?
Grazie a tutti.
.

sabato 6 giugno 2015

AVVOCUP - Conclusa la 2^ fase: Bologna, Brescia e Padova le altre tre semifinaliste


ore 15:00 JUS VICENZA - TOGHE NEL PALLONE BOLOGNA 0-6
Marcatori: Pizzirani, Pizzirani, Pizzirani, Giovine, Giovine, Forlani

ore 12:00 JUS SPORT BRESCIA - VENEZIA FOOTBALL LAWYERS 3-1
Marcatori: Tria (BS), Tria (BS), Tria (BS), Chincarini (VE)

ore 15:00 JUSPORT PADOVA - FORO VIRGILIANO 2-1
Marcatori: Bognolo (PD), Tenerani (PD), Bruno (MN)
.

giovedì 4 giugno 2015

AVVOCUP - Nella prima sfida della 2^ fase, ramarri convincenti contro Treviso

 
Il Tabellino
AVVOCATI PN - JURIS MARCA TREVISO 2-0 (1-0)
Formazione: Cornacchia, Cesaratto, Feltrin, Tomè (Contento), Rumiel, Iodice [C], Fasan, Gullo, Tirelli (Benvenuti) (De Gottardo), Attanasio, Giordani. A disposizione: De Col, Boschian, Brovedani, Coan, Luisa Vissat.
Marcatori: Giordani, Attanasio 'r'.
 
TORRE DI PORDENONE (PN) - Ieri sera al campo sportivo di Torre, i ramarri togati riprendevano il discorso con l'Avvocup, interrotto lo scorso 7 maggio a Venezia, dopo la parentesi dell'Eurolawyers. Com'era prevedibilbe, i naoniani hanno pagato dazio per l'intenso tour de force compiuto nella trasferta maltese (6 gare in 5 giorni!): si annoverano infatti tra le fila neroverdi svariati acciaccati (vedi Rumiel, Tirelli e Attanasio) e purtroppo anche un infortunio, quello occorso a Gasparini (frattura dell'alluce) che ne decreta l'anticipata chiusura della stagione. La risposta sul campo dei ramarri è stata ottima: una vittoria netta e meritata contro i colleghi trevigiani, costruita con un gol per tempo e condotta in porto senza eccessivi patemi d'animo. L'unica nota stonata della serata riguarda il campo di gioco prescelto, che versava in condizioni semplicemente impresentabili: questo il frutto di un'imperdonabile leggerezza, quella di non aver visionato preventivamente il rettangolo leopardato di Torre (categoria: eccellenza). Come se non bastasse, nella ripresa si è aggiunto anche il malfunzionamento di un faro. Una pessima figura che si poteva evitare con il contributo di tutti...
I neroverdi sin dall'avvio dimostrano di voler far propria la gara, pressando gli avversari nella loro metà campo e mantenendo costantemente l'iniziativa di gioco. Il vantaggio arriva a metà tempo con l'esordiente Giordani che controlla in area una gran palla recapitatagli a distanza da Tirelli e in girata beffa il portiere in controtempo, con una conclusione non irresistibile (https://youtu.be/dju0Uo2lWlE). Prima del riposo i naoniani sfiorano il raddoppio in un paio di circostanze, la più nitida con Rumiel che di testa mette sul fondo a portiere battuto (https://youtu.be/fh5t8CGLacY).
Nell'intervallo il frizzante spogliatoio neroverde, dopo un democratico scambio di opinioni, mette a punto la tattica per archiviare la gara al più presto. I trevigiani però non demordono. Il colpo del KO capita sui piedi di Giordani che giunto solitario di fronte al portiere si fa clamorosamente respingere la conclusione (https://youtu.be/XBhebczVCG8).
Ci pensa allora, ancora una volta, l'Uomo di Mantova che, a 20 cm dalla riga di porta si mette a danzare tra gli avversari, finchè viene falciato dal giardiniere di turno (https://youtu.be/qC3Sgkge0mI). Rigore ineccepibile, trasformato con freddezza dal sinistro felpato dell'ottimo Attanasio (https://youtu.be/4qTf0jgXapk). Di lí in avanti non accade praticamente più nulla. Da segnalare che il disoccupato Cornacchia ripone i guanti e la sgargiante nuova divisa tra gli indumenti inutilizzati. Segue un terzo tempo di sostanza nella struttura adiacente al campo, molto apprezzato dagli ospiti. La semifinale si avvicina a grandi passi, considerato soprattutto l'ormai certo forfait dei colleghi di Rimini per la gara decisiva fissata in calendario per sabato prossimo... I successi conquistati sulla carta però lasciano sempre l'amaro in bocca a chi si diverte giocando a calcio...
.

INFERMERIA - Anche "Gaspa" finisce sulla lunga lista nera: frattura dell'alluce!


 

GUARISCI PRESTO FABIO!!!
.

lunedì 1 giugno 2015

AVVOCUP - Le convocazioni per mercoledì 3 (di Toni Pollini)


Di seguito i convocati per la gara di Mercoledí contro Treviso. Ritrovo ore 19:30 al campo sportivo di Torre, inizio gara ore 20:30.

Attanasio Matteo, Benetti Enrico, Benvenuti Andrea, Brosolo Olivier, Brovedani Matteo, Capuzzo Renè, Cesaratto Ivan, Coan Stefano, Contento Manlio, Cornacchia Matteo, De Col Andrea, De Gottardo Luca, Fasan Gino, Feltrin Michele, Gurnari Pippo, Gullo Pietro, Iodice Enrico, Luisa Vissat Paolo, Martini Giovanni, Marzona Lorenzo, Rumiel Alberto, Sarcinelli Enrico, Tirelli Mattia, Tomè Massimo, Zaffino Marco, Zanardo Luca.

Prego confermare.
Toni

domenica 31 maggio 2015

"QUI MALTA" - Sesto ed ultimo giorno: l'epilogo...

.
.
MALTA - "GOOOOOOD MORNING MALTA!". Siamo giunti all'epilogo. Oggi si compie l'ultima grande fatica: il risveglio all'alba (per chi ha avuto il tempo di coricarsi...) per affrontare la sfida con Rondello & C. nella finalina per il 7°/8° posto. L'alluce malconcio dell'ottimo Gasparini, consente di aggiungere anche il valoroso n. 6 alla lista degli infortunati...
AVVOCATI PORDENONE - JUSPORT PADOVA
Gara annullata per... mancanza del numero legale di atleti... Quale miglior conclusione di un torneo di avvocati?
.

sabato 30 maggio 2015

"QUI MALTA" - Quinto giorno: sfida con Lecce per aspirare al 5° posto


MALTA - "GOOOOOOD MORNING MALTA!". Dopo una serata scoppiettante, per celebrare degnamente la chiusura della prima fase, i ramarri togati sono pronti per l'ultimo sforzo. Alle 16:30 si va in campo contro i colleghi di Lecce per guadagnarsi l'accesso alla finalina per il quinto posto (l'altra sfida è tra gli amici padovani e Tel Aviv).
ORDINE LECCE - AVVOCATI PORDENONE 7-0
Non servono molti commenti alla gara, quindi ve ne riportiamo uno solo, laconico, quello dell'ottimo Rumiel: "Abbiamo fatto una partita di contenimento".
Domattina l'ultimissima fatica (nel senso più vero della parola): partenza con il pullman per Tà Quali alle ore 7:00 (!), per scendere in campo alle 8:30 contro gli amici padovani (sconfitti per 2-0 da Tel Aviv), in palio l'assegnazione del prestigioso settimo posto. Dalle prime indiscrezioni sembra che, visti gli ottimi rapporti tra le due squadre, si stia trattando per una sfida stile "Oriazi e Curiazi", con tre valorosi eroi estratti a sorte per ciascuna compagine che si sacrificheranno per il gruppo in una sfida all'ultimo sangue... a morra maltese! Staremo a vedere...
Per la cronaca segnaliamo che la finalissima vedrà opposte le squadre di Budapest (5-4 ai rigori contro Avvocati Romani COA Roma) e Gand (1-0 contro Amici Miei Roma).
Infine, dopo l'ultima sospirata doccia, il volo di rientro... per i soli superstiti...
.
.

venerdì 29 maggio 2015

AVVOCUP - Parità nel posticipo della 2^ giornata tra Mantova e Bergamo


ore 20:30 FORO VIRGILIANO - BERGAMO LEX 1-1 (vince Mantova ai rigori)
Marcatori: Lo Monaco 'r' (BG), Ferrari (MN)
.

"QUI MALTA" - Quarto giorno: sfuma il traguardo della fase finale...


MALTA - "GOOOOOOD MORNING MALTA!". La giornata cruciale che decide le sorti dei ramarri, impegnati in due gare (mattino ore 10:00 e pomeriggio ore 16:30), si apre con la conta degli indisponibili. Purtroppo, come si diceva, Rumiel e Pergola sono out fino al termine della manifestazione, anche Cesaratto è acciaccato, mentre per Tirelli e Benvenuti si tratta di un'assenza che viene da un severo provvedimento disciplinare irrogato dal capo-comitiva Toni Pollini: da ieri sera sono stati ufficialmente epurati dal gruppo per "indisciplina e scarso rispetto verso la maglia". L'Uomo di Mantova, ferito nell'orgoglio, pare abbia tentato il suicidio a notte fonda gettandosi a corpo morto contro una comitiva spagnola...
Queste le toccanti parole dell'amico fraterno Rumiel: "Andrea Benvenuti, fulgido esempio di coraggio e abnegazione, si gettava nelle linee nemichee colpito (da infarto) nell'esalare l'ultimo respiro gridava: alla caricaaa, uno di meno non conta!!!. In Malta, 28 maggio 2015... e tutt'ora in atto...". Proprio nel momento di maggiore difficoltà però ecco che arrivano i rinforzi: già in tarda mattinata è atteso in loco il trio Toffoli-Gurnari-Montico! Siamo certi che sapranno portare un alito di grande ottimismo, incrementando il già notevole potenziale del gruppo!
Stamane i ramarri saranno di scena a Ta' Qali, un largo altopiano situato nel centro dell'isola di Malta dove si trova il Maltese National Stadium (lo Stadio Nazionale). Avanti tutta!!!
BOSPHORUS MASTER - AVVOCATI PORDENONE 2-3 (benvenuti, attanasio, tirelli)
Grande vittoria in rimonta contro i turchi!!! Il doppio vantaggio del Bosphorus viene ridotto nella prima frazione di gioco da una marcatura di "Serpentina" Benvenuti; nella ripresa il giovin Attanasio acciuffa il pareggio su punizione e nei minuti di recupero Tirelli risolve in gol una mischia! Ora ci giochiamo tutto con i romani: costretti a vincere! Un applauso ai ramarri! Non molliamo...
AVVOCATI PORDENONE - AMICI MIEI ROMA 1-3 (tirelli)
Purtroppo i romani si sono dimostrati superiori: un eurogol con conclusione dal limite dell'area ed un rigore hanno virtualmente già chiuso la gara al termine del primo tempo. Nella ripresa è arrivato il terzo gol, ancora su rigore, ed infine il punto della bandiera firmato da Tirelli. Niente fase finale dunque, ma i ramarri hanno comunque ben figurato. Ora restano ancora le ultime due gare, per definire il piazzamento finale, ma soprattutto le ultime due temibilissime serate...
I neroverdi finiscono così nel girone a quattro squadre per i piazzamenti dal 5° all'8° posto in compagnia di Tel Aviv, Ordine Lecce e Jusport Padova.
In una serata segnata dalla nostalgia di casa, i naoniani cercano (e trovano!) conforto aggrappandosi al Friulano di Venica e all'acquavite MOST firmata Bepi Tosolini...
Di seguito i risultati che chiudono la prima fase e le classifiche definitive dei gironi:
GIRONE A
ore 10:00 Tel Aviv - Amici Miei Roma 0-1 
ore 10:00 Bosphorus Master - Avvocati Pordenone 2-3
ore 16:30 Bosphorus Master - Budapest 0-2
ore 16:30 Avvocati Pordenone - Amici Miei Roma 1-3
CLASSIFICA FINALE
8 Amici Miei Roma
8 Budapest
6 Tel Aviv
4 Avvocati Pordenone
1 Bosphorus Master
GIRONE B
ore 09:30 Gand - Avvocati Romani COA Roma 2-1
ore 11:00 RPP Poland - Ordine Lecce 1-2
ore 15:00 Gand - Jusport Padova 1-1
ore 18:00 Avvocati Romani COA Roma - Ordine Lecce 1-0
CLASSIFICA FINALE
9 Avvocati Romani COA Roma
7 Gand
7 Ordine Lecce
5 Jusport Padova
0 RPP Poland
. 

giovedì 28 maggio 2015

"QUI MALTA" - Terzo giorno: sfida cruciale contro gli israeliani!


MALTA - "GOOOOOOD MORNING MALTA!". Dopo il felicissimo esordio contro i campioni in carica di Budapest (0-0), quest'oggi bisognerà valutare in che condizioni fisiche si trovano i ramarri dopo gli inevitabili e quanto mai opportuni... festeggiamenti! Se è vero che l'entusiasmo è una componente imprescindibile di ogni impresa, è altrettanto vero però che quest'ultimo può trasformarsi in un subdolo nemico che si apposta lontano dal campo di gioco e resta in agguato, pronto a colpire alla prima occasione con gli innumerevoli mezzi a disposizione, nel tentativo di fiaccare le forze dei valorosi atleti. E, come è noto, in casa neroverde l'entusiasmo non manca mai...
I neroverdi hanno abbandonato il quartier generale del "Native Bar" per trascorrere una mattinata di completa dedizione alla seduta tattica che si tiene a Golden Bay, una delle spiagge più belle dell'isola. Il luogo è stato scelto con cura ed intelligenza, per un solo motivo: la possibilità di disegnare sulla sabbia gli schemi che, una volta assimilati, vengono poi cancellati dal vento e dal mare, per non concedere alcun vantaggio alle spie nemiche. In queste grandi occasioni nulla può essere lasciato al caso...


Appuntamento pomeridiano fissato poi a Pembroke, sul rettangolo verde del centro sportivo di Luxol per le ore 16:30, conoscendo il risultato della mattina tra Tel Aviv e Budapest...
TEL AVIV - AVVOCATI PORDENONE 3-2 (lorenzon, losada)
Purtroppo è arrivata la prima sconfitta del Torneo, seppure di misura, in una gara equilibrata che lascia parecchi rimpianti ai neroverdi, soprattutto per il non felicissimo approccio alla partita.
L'ottimo Fabio Gasparini fotografa così la sfida: "Anche oggi un'ottima partita sul piano del temperamento. Peccato aver regalato il primo tempo per aver concesso agli avversari sempre la superiorità numerica a causa di un'organizzazione di gioco non ottimale. Nel secondo tempo abbiamo alzato il baricentro e li abbiamo messi in difficoltà. All'ultimo minuto abbiamo avuto anche l'occasionissima per pareggiare...peccato! Adesso serve un miracolo..così come a Paestum due anni fa...!". La vera brutta notizia però è la prematura perdita (calcisticamente parlando...) di due colonne della compagine naoniana, che con ogni probabilità vivranno il prosieguo della competizione da semplici (per modo di dire...) tifosi: Gegè Pergola, che ha accusato un risentimento muscolare ieri nella fase di riscaldamento e Alberto Rumiel, vittima di un sospetto stiramento durante la sfida contro Budapest. Un peccato, perché la sensazione è che il livello delle squadre partecipanti sia alla portata dei neroverdi. Nulla è perduto in ogni caso: domani la sentenza, con le due ultime sfide del girone di qualificazione (al mattino i turchi e nel pomeriggio i romani).
Di seguito i risultati della seconda giornata:
GRUPPO A
ore 10:00 Tel Aviv - Budapest 1-2
ore 10:30 Bosphorus Master - Amici Miei Roma 2-2
ore 16:30 Tel Aviv - Avvocati Pordenone 3-2
ore 18:00 Budapest - Amici Miei Roma 0-0
GRUPPO B
ore 09:00 Gand - Ordine Lecce 0-2
ore 10:00 RPP Poland - Jusport Padova 1-2
ore 16:00 Jusport Padova - Ordine Lecce 1-1
ore 18:00 RPP Poland - Avvocati Romani COA Roma 1-2
. 

mercoledì 27 maggio 2015

"QUI MALTA" - Secondo giorno: si scende sul rettangolo verde!


MALTA - "GOOOOOD MORNING MALTA!". Oggi prende il via il Torneo ed i ramarri inaugureranno le gare del Girone A affrontando alle 15:00 niente po' po' di meno che i campioni in carica di Budapest! Una mattinata intera a disposizione dunque per preparare al meglio l'approccio mentale alla prima delicata sfida del Torneo Master. Alle 13:30 in punto un pullman si presenterà di fronte all'Hotel per prelevare i calciatori (!) neroverdi che saranno di scena nella località di Paola, presso lo stadio dell'Hibernians Football Club, società calcistica che milita da sempre nella massima serie del campionato maltese (Premier League). L'ottimo Ivan Cesaratto ci sintetizza così il training autogeno neroverde: "Colazione e poi un lento avvicinamento al clima partita tra lettini, piscina e tappe al bar... rigorosamente analcoliche!" e ci regala qualche anticipazione sulle scelte tecnico-tattiche: "A beve verrà comunicata la formazione che scenderà in campo contro Budapest. Le scelte tecniche sono state pesantemente condizionate dai postumi della nottata manifestati da alcuni calciatori".
BUDAPEST - AVVOCATI PORDENONE 0-0
Grandissima prestazione all'esordio che vale un prezioso pareggio a reti inviolate contro la quotatissima compagine magiara. Eccovi due sintetici punti di vista sulla sfida. L'ottimo Gegè Pergola: "Partita equilibrata, con noi che abbiamo avuto le occasioni migliori anche se solo un paio e loro che hanno premuto molto negli ultimi minuti causa stanchezza e cambi dovuti ad infortuni.  Torneo nemmeno iniziato per me (stessa tirata di Venezia in riscaldamento, ioghèn), Rumnold forse stirato ed anche un argentino bravo che giocava in difesa". L'ottimo Fabio Gasparini lascia trasparire già una seppur embrionale forma di convinzione: "Partita gagliarda degli Avvocati Pordenone. Loro molto didattici e fisici. Più tedeschi che ungheresi. Noi agonisticamente sul pezzo e pronti a far male nelle ripartenze. Avvio molto positivo. Speriamo di recuperare energie e infortunati. Andiamo a prenderci sta coppa!!". Un esordio estremamente positivo dunque, ridimensionato solamente in parte dalle ombre di alcuni inaspettati infortuni: chissà che la notte e l'entusiasmo possano fungere da medicamentum... Domani pomeriggio la sfida contro Tel-Aviv che ha spazzato via i turchi con un perentorio 3-0.
Di seguito i risultati delle gare odierne in programma nel tabellone del TORNEO MASTER:
GIRONE A
ore 15:00 Budapest - Avvocati Pordenone 0-0
ore 16:00 Tel Aviv - Bosphorus Master 3-0
GIRONE B
ore 16:30 RPP Poland - Gand 1-4
ore 18:00 Jusport Padova - Avvocati Romani COA Roma 0-1 
.

martedì 26 maggio 2015

"QUI MALTA" - Primo giorno: i ramarri son volati via...


 .

PORDENONE / MALTA - Ritrovo fissato alle ore 6:00 presso il parcheggio della piscina di Pordenone, un luogo apparentemente anonimo ed insignificante, ma proprio da lĺ hanno preso il via innumerevoli ed  indimenticabili avventure, che sono rimaste scolpite nella storia dei neroverdi... Si parte alla volta dell'aeroporto di Bologna da dove alle 10:35 a bordo del volo targato Ryanair si decolla per Malta! Il dado è tratto! Chi c'è, c'è... chi non c'è... arriva venerdì sera! Il viaggio scorre senza particolari sussulti e, giunti a destinazione in pieno orario di aperitivo, i ramarri danno il via alle operazioni di ambientamento...
Qualche Guinness per ritemprare le fatiche del lungo viaggio, un po' di relax ai bordi della piscina (ve possino...), qualche pinta di CISK LAGER per prendere confidenza con prodotti, usi e costumi locali e, dopo una sobria cena, arriva alle ore 21:00 l'immancabile rituale del sorteggio che decreta l'apertura ufficiale della competizione.
Ai ramarri non è andata benissimo, ma in realtà non esistevano i presupposti oggettivi per sperare in un sorteggio favorevole: Budapest (campioni in carica!), Bosphorus (mamma li turchi!), Amici Miei United Roma e Tel-Aviv. L'obbiettivo proibito da centrare è il piazzamento nei primi due posti, per accedere alla fase finale, quello realistico è limitare i danni sotto il profilo del punteggio e delle legnate! La professionalità oramai acquista nei lunghi anni di esperienza internazionale, consentirà ai ramarri togati di scendere in campo al meglio per la prima importantissima sfida che spesso è quella capace di indirizzare le sorti dell'intero torneo... L'esordio è fissato per domani alle ore 15:00 contro Budapest; giovedí alle ore 16:30 contro Tel-Aviv; venerdì le ultime due sfide della prima fase: ore 10:00 contro Bosphorus di capitan Sherkan (chi se lo dimentica!) ed alle 16:30 contro i romani.
ANDIAMO RAGAZZI!!!
.

lunedì 25 maggio 2015

EUROLAWYERS 2015 – Ramarri pronti per una nuova avventura a Malta!


PORDENONE – L'intensa stagione agonistica dei neroverdi prosegue senza sosta: pronti per l'EUROLAWYERS 2015! La sesta edizione del campionato europeo di calcio per avvocati, avrà luogo a Malta dal 27 al 31 maggio. Vi prenderanno parte complessivamente 35 squadre provenienti da oltre 15 paesi; 20 squadre daranno vita al Torneo “Classic”, 10 a quello “Master” (over 35) e 5 compagini si affronteranno nel torneo di calcio a 5. Nel Torneo “Master”, oltre ai naoniani, ci sono due squadre romane, lo Jusport Padova, gli avvocati di Lecce, quelli di Gand (Belgio), Budapest, Tel Aviv, una rappresentante della Polonia ed una della Turchia. Il sorteggio è previsto per martedì sera: composizione di due gironi da cinque squadre, con le prime due di ciascun raggruppamento che accedono alla fase finale (le altre giocheranno per definire il piazzamento finale).
Martedì mattina il decollo da Bologna...
Ecco la lista completa, con relativo numero di maglia, dei valorosi rappresentanti della squadra degli AVVOCATI PORDENONE CALCIO nella versione italo-argentina, già collaudata con successo in occasione dell'EUROLAWYERS 2013 in Cilento:
1 DE COL Andrea, 2 CESARATTO Ivan, 3 FELTRIN Michele, 4 LUISA VISSAT Paolo, 5 PERGOLA Eugenio, 6 GASPARINI Fabio, 7 TOME’ Massimo, 8 RUMIEL Alberto, 9 TIRELLI Mattia, 10 ATTANASIO Matteo, 11 BENVENUTI Andrea, 12 CERIONI Gustavo, 13 RAGOGNA Pietro, 14 LORENZON Emanuele, 15 MARZONA Lorenzo, 16 ROS Emo, 17 ARINO Adrian, 18 LOSADA Rodrigo, 19 ECHEVARNE Alejandro, 20 VERON Roberto, 21 LOSADA Fernando, 22 FRANGI Gabriel, 23 PAPALARDO Ricardo, 24 GALLEGO Carlos, tutti rigorosamente accompagnati dall'onnipresente POLLINI Antonio.
Un grandissimo IN BOCCA AL LUPO ragazzi!!!
.

domenica 24 maggio 2015

CAMPIONATO AMATORI - Comunicazione di servizio (di Toni Pollini)

.
Carissimi amici,
quest’anno abbiamo conseguito sicuramente un risultato molto positivo nella classifica finale raggiungendo il 6° posto. Nonché il 3° posto Tirelli nella classifica cannonieri.
Negativo invece è il risultato per quanto attiene alla disciplina. Fino ad oggi non avevo mai chiesto il pagamento delle somme pecuniarie che l’organizzazione infligge per ammonizioni, espulsioni e squalifiche.
Ritengo però educativo che chi sbaglia in campo deve “pagare”.
Ecco l’elenco dei “cattivi” con a fianco la somma che devono versare:
Luisa Vissat € 23,00
Pollini € 20,00
Rumiel € 16,50
Benvenuti € 14,00
Gullo € 12,00
Cesaratto € 7,50
Pippo € 7,50
Cornacchia € 5,00
Fasan € 5,00
Toffoli € 5,00
Pergola € 2,50
Gasparini € 2,50
De Col € 2,50
Da Ros € 2,50
Mancano ancora le integrazioni di Monaco.
Comunico di aver vinto il primo premio della lotteria predisposta dalla Organizzazione degli Amici in Gol. Consiste in un IPHONE 6 che non so a cosa serva!!!!
Toni
.