.

.

mercoledì 17 dicembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 20 (di Toni Pollini)

.
CONVOCAZIONI PER SABATO 20 DICEMBRE 2014 PER LE ORE 13.45 A VIVARO, CAMPO COMUNALE, INIZIO GARA ORE 14.30, AVVERSARIO CASTIONS.
.
BENVENUTI ANDREA – BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – CORNACCHIA MATTEO - COSTANZA PIER FRANCESCO - GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO – LUISA VISSAT PAOLO – MARTINI GIOVANNI - PERGOLA EUGENIO – PIPPO - TAURO ALESSANDRO – TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – VICENZOTTO PAOLO – ZAFFINO MARCO.
.
SI PREGA CONFERMARE PRESENZA.
TONI
.
P.S. (SABATO 27 DICEMBRE POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE PER DISPUTARE UNA PARTITA TRA DI NOI PER SMALTIRE PANETTONI E TORTELLINI, SENZA TERZO TEMPO).
.

martedì 16 dicembre 2014

CENA NATALE – Si è consumata a Bagnarola la tradizionale cena di Natale

.
BAGNAROLA (PN) – Sabato sera presso la “Tana Rumiel” a Bagnarola di Sesto al Reghena i ramarri si sono ritrovati tutti insieme nel loro habitat naturale (leggi: intorno ad una tavola imbandita) per festeggiare l'imminente avvento del Natale e per ripercorrere come da tradizione i momenti calcistici (e non solo) più significativi di casa neroverde che hanno segnato l'anno in corso. Purtroppo è venuto meno l'atteso e sempre apprezzato rituale della consegna degli Oscar ai protagonisti della stagione, ma gli spunti per sorridere non sono mancati di certo. Dalle freschissime immagini della gara pomeridiana, che hanno immancabilmente offerto mille spunti, alla lotteria improvvisata da Emo Ros (vinta da Fasan) per auto finanziare l'insostituibile appuntamento ricreativo del mercoledì ad ora di pranzo (i cosiddetti “allenamenti”) ed a quella "truccata" per l'assegnazione dell'ambitissimo "aspirapolvere" (vinta da Pergola), dalla consegna di due splendide e storiche gigantografie a Toni Pollini per celebrare i suoi recenti 70 anni, al regalo disinteressato da parte della squadra per Mister Grigoletti (la biografia del "Paron" Nereo Rocco), ed infine la chiusura (tarda) con il momento canoro allietato dal duo “Coan The Guitar” e “Kàptain The Voice”.
Il momento topico si è registrato durante il consueto discorso di Toni Pollini (inevitabilmente imperniato sul trionfo nel Torneo Forense), recitato tenendo stretta accanto a sé, in una sorta di commovente simbiosi, l'inseparabile e venerata compagna, oramai sempre presente al suo fianco, in ogni frangente della vita: la Coppa del primo classificato nell'Avvocup 2014! Tra tutte le belle parole che sgorgavano spontanee... dagli appunti predisposti dal Patron neroverde, hanno fatto breccia nel cuore dell'attenta platea il ringraziamento ad personam rivolto a ciascuno dei suoi ragazzi e l'ennesimo attestato di stima ed affetto per il confermatissimo Mister Grigoletti.
.
Riportiamo di seguito il testo declamato “a braccio” dal Presidentissimo, per la gioia di coloro che hanno avuto la sfortuna di non poter presenziare:
.
CARISSIMI AMICI,
IL 2014 E' STATO PER ME UN ANNO DI GRANDI SODDISFAZIONI, CHE MI APPAGA DEL LAVORO E DELLA PASSIONE CHE HO PROFUSO IN QUESTI ANNI PER IL RAGGIUNGIMENTO DI UN RISULTATO INSEGUITO PER 34 ANNI E FINALMENTE CONQUISTATO. LA DATA DEL 21 GIUGNO RIMARRA' PER SEMPRE NEL MIO CUORE.
LA CONQUISTA DEL TITOLO DI CAMPIONI E' STATA POSSIBILE SOLO GRAZIE A TUTTI VOI, PRESENTI E ASSENTI GIUSTIFICATI, E ANCHE A TUTTI COLORO CHE DALL’ANNO 1980 HANNO FATTO PARTE DELLA SQUADRA ED HANNO DEDICATO MOLTO DEL LORO TEMPO LIBERO, SOTTRAENDOLO ALLA FAMIGLIA, AL RAFFORZAMENTO DELLA SQUADRA, MA SOPRATTUTTO DEL GRUPPO.
ALCUNI DI LORO, PIERO RAGOGNA IN PRIMIS, CONTINUANO A GIOCARE. LA NOSTRA VERA FORZA E' IL GRUPPO. STIAMO BENE INSIEME E CI DIVERTIAMO.
L’AVER ALZATO LA COPPA, SIMBOLO DI VITTORIA, ALLO STADIO MARTELLI DI MANTOVA IN QUEL POMERIGGIO DI FINE GIUGNO, E' SOLO FRUTTO DELLA APPLICAZIONE DELLA NOSTRA SUPERIORE INTELLIGENZA CALCISTICA, DI UNA ESEMPLARE IMPOSTAZIONE TATTICA, DELLA CAPACITA' DI MODIFICARE DURANTE LA GARA GLI SCHEMI DI GIOCO, DI UNA COMPLETA SINERGIA TRA CAMPO E PANCHINA. LA VITTORIA DEL GRUPPO.
QUALCUNO DI VOI POTREBBE PENSARE CHE, RAGGIUNTO QUESTO OBIETTIVO IMPORTANTE, CI FOSSE APPAGAMENTO. MA COSI' NON E' E COME AVEVO PIU' VOLTE ANNUNCIATO L’OBIETTIVO FUTURO E' QUELLO DELLA CONQUISTA DI UN TITOLO EUROPEO.
LO SCORSO ANNO A VIENNA AVEVAMO SFIORATO L’IMPRESA. L’OCCASIONE SI RIPRESENTERA' IL PROSSIMO ANNO A MAGGIO A MONACO DI BAVIERA, CI DOBBIAMO PREPARARE PER ESSERE COMPETITIVI.
ABBIAMO AMPLIATO LA ROSA DEGLI STORICI CON L’INNESTO DI BEN 16 GIOCATORI NATI DOPO IL 1980, ANNO IN CUI ERA IN FORMAZIONE LA SQUADRA. IL FUTURO E' ASSICURATO.
L’ANNATA 2014-2015, PER IL MOMENTO, CI STA DANDO BUONE SODDISFAZIONI. POSITIVA SOTTO L’ASPETTO RISULTATI MA NEGATIVA, PURTROPPO, SOTTO L’ASPETTO INFORTUNI.
A PARTE MATTEO BROVEDANI, ABBONATO ALL’INFERMERIA, ABBIAMO DOVUTO FARE A MENO DI MICHELE FELTRIN PRATICAMENTE PER TUTTO IL 2014; RIFERISCE DI ESSERSI RISTABILITO E DI ESSERE PRONTO PER IL PROSSIMO ANNO. HA AVUTO UNA ESTATE-AUTUNNO MOLTO PESANTE CHE PERO' SI E' RISOLTA NEL MODO PIU' BELLO. E' PAPA', PER LA SECONDA VOLTA, DI UNA SPLENDIDA BAMBINA, MATILDE. A LUI E A MAMMA MALU' GLI AUGURI PIU' BELLI DA TUTTI NOI.
PERSEGUITATO DALLA SFIGA DIEGO. RIENTRATO DOPO DUE ANNI, SI INFORTUNA IN ALLENAMENTO ALLA MANO. ANCHE LUI RIENTRERA’ IN GRUPPO IN GENNAIO.
DI IVAN E PIERO TUTTI CONOSCIAMO LE TRAVERSIE, MA NONOSTANTE LA INCOMPLETA GUARIGIONE SI SONO MESSI A DISPOSIZIONE GIOCANDO ANCHE QUANDO IL MEDICO LI AVREBBE CONSIGLIATI DI GUARDARE LA PARTITA E NON DI GIOCARE.
ANCHE LUCA ZANARDO E' RIMASTO VITTIMA DI UNA FRATTURA AL POLSO. E’ GUARITO. PARTECIPA AGLI ALLENAMENTI. EVITA CON LE SCUSE PIU' STRANE L’APPROCCIO ALLE PARTITE. SI CONFIDA CHE IL SUO PROCURATORE DI CASA LO AUTORIZZI PER IL 2015 ALMENO A SEDERSI IN PANCHINA.
DUE SONO INVECE LE ASSENZE IMPORTANTI PER IL NOSTRO REPARTO DIFENSIVO.
QUELLA DI ENRICO E' UNA ASSENZA PREVISTA E PREVENTIVATA E NECESSARIA. GLI AUGURIAMO UNA GUARIGIONE COMPLETA NEL PIU' BREVE TEMPO POSSIBILE COSI' CHE AI PRIMI DI MAGGIO 2015 CI RESTITUIRA' UN ATLETA PIU' FORTE E MOTIVATO.
IMPREVISTA E DOLOROSA E' L’ASSENZA DI ANDREA BELLOTTO. L’INFORTUNIO PIU' SERIO HA COLPITO L’AMICO ANDREA PROPRIO NEL MOMENTO PIU' FELICE DELLA SUA ONOREVOLE CARRIERA DI DIFENSORE. LE MOLTE PARTITE DISPUTATE, LA VICINANZA DI ATLETI DI NOTEVOLE ESPERIENZA, EUGENIO E MANLIO, LA DUTTILITA' DI PASSARE DA UNA DIFESA A TRE A QUATTRO, IN MARCATURA, SULLA FASCIA, CENTRALE. LA SUA MATURITA' GLI CONSENTIVA DI RICOPRIRE TUTTI QUESTI RUOLI SENZA CHE LE PRESTAZIONI NE RISENTISSERO. LA ROTTURA DEL TENDINE DEL PIEDE DESTRO L’HA COSTRETTO PER IL MOMENTO ALLA SOLA ATTIVITA' LAVORATIVA. MANDA MESSAGGI INQUIETANTI IPOTIZZANDO RITIRI DALLA ATTIVITA' AGONISTICA PROPRIO NEL MOMENTO MIGLIORE. TUTTAVIA NOI TUTTI CONFIDIAMO CHE NON APPENA POTRA' POGGIARE IL PIEDE A TERRA... LA SUA FORZA DI VOLONTA' E' UNICA. AL PRONTO SOCCORSO, SUBITO DOPO L’INCIDENTE, SERENA CHE BEN LO CONOSCE LO INVITAVA A FARSI APPLICARE UNA FASCIATURA RIGIDA ALL’ARTO INFORTUNATO PER POTER TORNARE IN CAMPO A DISPUTARE IL SECONDO TEMPO. AUGURI ANDREA. SAPPI CHE UN POSTO PER TE CI SARA' SEMPRE. LI ATTENDIAMO ENTRAMBI AL TORNEO DI MONACO E ALLE FINALI DI AVVOCUP 2015. QUESTO E' QUANTO SPERIAMO NOI TUTTI.
MI AVVIO ALLA FINE DI QUESTO MIO INTERVENTO SALUTANDO E RINGRAZIANDO UNO A UNO GLI ATLETI.
UN CAPITANO, C’E' SOLO UN CAPITANO. PAOLO E' SEMPRE PRESENTE ED IN CAMPO SI SENTE LA SUA PRESENZA, MA SOPRATTUTTO LA SUA VOCE CHE INVITA ALLA CARICA.
ALBERTO: NON HA DISPUTATO LA FINALE ALLA QUALE PERO' SIAMO PERVENUTI GRAZIE ALLA SUA PRESENZA IN CAMPO DURANTE LE QUALIFICAZIONI. MISTER IN CAMPO ED ANCHE FUORI CAMPO DURANTE LA FINALE, IN GRANDE ARMONIA CON MISTER SILVANO. CONCORDE SCELTA DELLA TATTICA (DIFESA AD OLTRANZA E CONTROPIEDE), SEGUENDO IL VANGELO PADOVANO DI ROCCO A CUI GRIGOLETTI E' MOLTO DEVOTO.
POI C’E' IVAN, SEMPRE ROCCO LO AVREBBE SOSTITUITO INDIFFERENTEMENTE SIA AL POSTO DI BLASON O SCAGNELLATO.
EUGENIO E MANLIO: IL PORDENONE MI AVEVA CHIESTO SE A GENNAIO POTEVO DARGLIELI IN PRESTITO PER TENTARE LA SALVEZZA, MI SONO RIPROMESSO DI PARLARNE CON LORO.
FABIO E MANU SONO SEMPRE PRESENTI NEI MOMENTI TOPICI. SPERIAMO CHE LA POLITICA CONSENTA AL NOSTRO CENTRALE DI ESSERE ANCORA PIU' PRESENTE.
LUCA BOSCHIAN PIU' DI ENRICO TOTI. LA SUA QUASI TOTALE RIGIDITA' DELLE ANCHE NON GLI HA IMPEDITO DI SCENDERE IN CAMPO. AL MOMENTO E' IN PANCHINA. MA LE NUOVE TECNICHE RICOSTRUTTIVE POTREBBERO CONSENTIRGLI DI RIENTRARE PRESTO.
GINO, PIERO E PIPPO SONO E SARANNO LA SPINA DORSALE DEL NOSTRO CENTROCAMPO. NON PIU' GIOVANISSIMI, 133 ANNI IN TRE, NON E' UN RECORD, PER LA VERITA'. PIU' MATURO IL TRIO DIFENSIVO DI MARTEDI' SERA CHE AVEVA UN TOTALE DI ANNI 164. TUTTI HANNO ACCETTATO IL RINNOVO DEL CONTRATTO FINO AL 2020.
PUR ESSENDO GIOVANI HANNO ALLE SPALLE PIU' DI 180 PARTITE. IMPREVEDIBILI, IRRAZIONALI, STRARIPANTI, VANNO A SEGNO CON FREQUENZA SIA IN CAMPO CHE FUORI. SONO TRE INSEPARABILI. CONOSCIUTISSIMI NELLE TRE VENEZIE E NON SOLO PER LA LORO DISPONIBILITA' NEI CONFRONTI DELLE RAGAZZE SOLE E TRISTI. ANDREA, MATTIA E MICHELE SONO I CANNONIERI DELLA NOSTRA SQUADRA.
PAOLO VICENZOTTO: QUANDO VIENE CHIAMATO E' SEMPRE PRESENTE E RAPPRESENTA IL TRATTO DI UNIONE TRA LA VECCHIA E LA NUOVA GENERAZIONE DI ATTACCANTI.
RENE' E ENRICO SI STANNO INSERENDO IN MODO IMPORTANTE NONOSTANTE UNA SALUTE NON PROPRIO DI FERRO.
AL MOMENTO GIOVANNI MARTINI E' CONDIZIONATO DA UN LAVORO IMPEGNATIVO, MA AL SABATO POMERIGGIO E' SEMPRE PRONTO A DARE UNA MANO.
LUCA DE GOTTARDO INVECE E' ANCORA IMPEGNATO, ANCHE DOPO L’INTERVENTO AL NASO, IN TRASFERIMENTI NEI FINE SETTIMANA O A MILANO O A PARIGI PER INCONTRARE LA SUA FUTURA META'. UNA SOLUZIONE SI TROVERA'...
MASSIMO TOME', FIGLIO DI NOE', UNO DEI FONDATORI DELLA SQUADRA DEGLI AVVOCATI, PUO' RICOPRIRE QUALSIASI RUOLO, ANCHE PORTIERE. LA PROSSIMA SETTIMANA AFFRONTERA' ASSIEME A GIORGIO GIUGNO GLI SCRITTI DEL CONCORSO DI AVVOCATO. UN GRANDISSIMO IN BOCCA AL LUPO AD ENTRAMBI DA TUTTI NOI.
MARCO ZAFFINO E' AVVOCATO. QUESTO PER SIGNIFICARE CHE I CALCIATORI-AVVOCATI UNISCONO ALLA INTELLIGENZA CALCISTICA ANCHE E SOPRATTUTTO QUELLA DELLO STUDIO. CONGRATULAZIONI MARCO.
MATTEO ATTANASIO, FIGLIO DI MICHELE, E' UNA DELLE ULTIME CONQUISTE DEL NOSTRO DIRETTORE SPORTIVO. PUO' RICOPRIRE PIU RUOLI. IMPORTANTISSIMO IL SUO APPORTO NELLA FINALE. UN GRANDE IN BOCCA AL LUPO ANCHE A LUI PER GLI SCRITTI DELLA PROSSIMA SETTIMANA.
PIERFRANCESCO: CHE DIRE DI PIER? SEMPRE PRESENTE. SEMPRE DISPONIBILE. CESTISTA. E' MOLTO MIGLIORATO. LA SUA SPECIALITA' E' LA RIMESSA LATERALE. ECCEZIONALE NEL TERZO TEMPO. GRAZIE.
E’ ARRIVATO STEFANO. UNA SORPRESA PER TUTTI. NASCE PORTIERE MA SI RIVELA UN OTTIMO CENTROCAMPISTA. DOPPIAMENTE UTILE COME LO ERA ED E' MANUELE. UNA BELLISSIMA PERSONA. UN GRANDE ACQUISTO.
I DUE PORTIERI. DUE CARATTERI DIVERSI. DUE STILI DIVERSI. DUE GRANDI GOAL-KEEPERS. MATTEO PIU' PRESENTE, ANCHE DOPO LE PARTITE, NEL TERZO TEMPO. DECISIVO A MANTOVA, TRE SUE PARATE HANNO CONSENTITO DI TENERE INVIOLATA LA RETE. ECCEZIONALE ANDREA, TALVOLTA SEMBRA ASSENTE E FORSE SI CREDE CHE STIA PENSANDO ALLA JUVE O AL SUO AMICO MAGLIORANA. MA IN EFFETTI QUELLO E' IL SUO MODO DI CONCENTRARSI E QUANDO MENO TE LO ASPETTI SFODERA DELLE PARATE SALVA-RISULTATO.
TUTTO TRANQUILLO PER LA DIFESA DELLA PORTA SAPENDO CHE IN CASO DI BISOGNO LEO TIRACCA E' SEMPRE PRONTO.
INFINE IL MISTER. CHE DIRE DI SILVANO? E' SICURAMENTE CAMBIATO. INIZIALMENTE PENSAVA DI AVERE UNA SQUADRA VERA DA DIRIGIRE MA POI PIAN PIANO SI E' ACCORTO CHE LA NOSTRA E' UNA SQUADRA SUI GENERIS E SI E' ADEGUATO. MA ANCHE LA SQUADRA LO HA CAPITO. E' VERO CHE USA TALVOLTA UN LINGUAGGIO “RUVIDO”, CHE PERO' SI E' DIMOSTRATO EFFICACE. NON USA MEZZI TERMINI E VA DIRITTO AL SODO. USA METODI CHE RICORDANO IL ROCCO PADOVANO MA E' RIUSCITO A DARE UN EQUILIBRIO ALLA SQUADRA CON CAPACITA' DI CAMBIARE TATTICA E POSIZIONI DURANTE LA PARTITA. HA MESSO IN SOFFITTA LA TROTTOLA ED I CAMBI SONO SEMPRE UTILI. GRAZIE MISTER. A GENNAIO TI RINNOVIAMO IL CONTRATTO.
ABBIAMO DUE DIRIGENTI: MICHELANGELO E MICHELE CHE D’INVERNO, VISTA LA LORO ETA', NON GRADISCONO LA PANCHINA. STIAMO STUDIANDO UNA FORMA DI RISCALDAMENTO CHE CONSENTA LORO DI SEDERSI.
UN GRAZIE A TUTTE LE RAGAZZE CHE CI SOPPORTANO.
UN GRAZIE AI NOSTRI OSPITI AMERIGO E VALNEA.
UN GRAZIE A MIA MOGLIE VERA, CHE HA FESTEGGIATO IL NOSTRO ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO IN PIZZERIA DA LAURA, DOPO LA PARTITA.
UN FAVOLOSO 2015 A TUTTI.
A QUESTO PUNTO TUTTI STANNO PENSANDO CHE L’ETA' COMPORTA CERTE CONSEGUENZE E TALVOLTA LA MEMORIA… SI E’ DIMENTICATO DI PIERO, DI EMO E DI SANDRO... MA COME POSSO DIMENTICARMI DELLA STORIA DELLA SQUADRA? DI TRE GIOCATORI CHE DA OLTRE 30 ANNI ANCORA OGGI, NEI MOMENTI DI DIFFICOLTA', SONO PRONTI A METTERE A DISPOSIZIONE LE LORO DOTI, LA LORO ESPERIENZA? UN ESEMPIO PER I PIU' GIOVANI. GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE.
TERMINERO' CON UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE A MISTER SILVANO GRIGOLETTI. SUBITO DOPO LA PARTITA DI MANTOVA AVEVA TENTATO DI INFILARE IN BORSA UN PAIO DI CALZONCINI "GIVOVA" QUALE RICORDO DELL’IMPRESA. IL MIO OCCHIO VIGILE L’AVEVA SCOPERTO E QUINDI RECUPERATO IL MALTOLTO. MA SILVANO NON AVEVA UN RICORDO CONCRETO, PER CUI GLI CONSEGNIAMO UN PORTACHIAVI CHE QUOTIDIANAMENTE GLI RICORDERA' L’IMPRESA CON L’AUGURIO DI RICEVERE ANCHE IN FUTURO SIGNIFICATIVI RICORDI.
ORA HO VERAMENTE CONCLUSO.
 

sabato 13 dicembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Ramarri ancora beffati sul filo di lana...


Il Tabellino
AVVOCATI PN - SAN GIACOMO SEDRANO 1-1 (1-0)
Formazione: De Col, Coan (Zaffino), Contento [C] (Luisa Vissat), Cesaratto (Vicenzotto), Pergola, Gasparini, Benvenuti (Martini), Gullo, Tirelli, Rumiel, Toffoli (Costanza).
Marcatore: Coan.

SEDRANO (PN) - I ramarri togati lasciano per strada altri due punti preziosi, facendosi raggiungere dal San Giacomo di Sedrano nel terzo dei quattro minuti di recupero, dopo aver controllato agevolmente la gara ed aver offerto l'ennesima prestazione di spessore. I neroverdi, una volta rettificato dopo pochi minuti l'ardito 3-4-3 nel più consono 3-5-2, dimostrano da subito di essere in palla, imbrigliando il gioco degli avversari e rendendosi pericolosi nelle ripartenze. La prima occasione capita sul piede accessorio (il destro) di Tirelli che tergiversa e viene stoppato da un difensore in recupero, sulla ribattuta interviene il Dancer che conclude debolmente tra le braccia del portiere. Dopo che il Koala dice di no in tuffo ad una conclusione del n. 9, a metà tempo arriva il vantaggio dei naoniani: Coan addomestica un pallone respinto al limite dell'area dopo un calcio d'angolo, si coordina e lascia partire un destro chirurgico che si insacca a fil di palo. Primo gol ufficiale con la casacca neroverde per il novello ramarro, che vle un giro al banco. Nell'intervallo Mister Grigoletti inpartisce le dovute disposizioni tattiche, soffermandosi in particolare sui movimenti della “catena di destra” Toffoli-Gullo e regalando l'ennesima perla da spogliatoio (rivolto all'irrequieto e già ammonito Benvenuti: «Il movimento più giusto te lo fa ti adeso! Te te cavi la maia e te va soto la docia! L'arbitro te à puntà e ti no te son bon de taser!»). Nel secondo tempo i naoniani non rischiano nulla, disinnescando sul nascere ogni iniziativa degli "ospiti". L'unico brivido si registra quando il centravanti del Sedrano mette in rete da due passi, ma l'arbitro annulla per un evidente fuorigioco.
Nel recupero, dopo l'espulsione di Rumiel per un generoso doppio giallo (altro giro al banco!), Vicenzotto ha l'occasione per chiudere i conti ma al momento della stoccata viene anticipato in scivolata da un difensore. Ad un minuto dal triplice fischio (leggi: terzo di recupero) succede il patatrac: un tiro dal limite si infrange sulla schiena di Pergola, il pallone si alza a campanile e spiove sulla traversa dove il Koala si esibisce in due vani tentativi di artigliare la sfera e per l'avversario è un gioco da ragazzi appoggiare in rete da pochi centimetri. Il più classico dei gollonzi insomma (terzo giro al banco!), che vanifica l'ottimo lavoro svolto nell'arco di tutta la partita. Al di là dello sciagurato episodio peró, è sempre importante mantenere la lucidità per riconoscere i propri limiti: nel caso di specie, la squadra si è dimostrata incapace di gestire in modo adeguato i quattro minuti di tempo supplementare concessi dal direttore di gara. Per i costanti segnali di crescita che l'undici neroverde ha saputo mostrare in questa stagione, partita dopo partita, la sensazione è che queste disattenzioni non si ripeteranno in futuro...
Di seguito gli "high-lights" della partita:

1) occasione tirex http://youtu.be/Jx2GLyADLSg

2) parata koala http://youtu.be/5Xntz4pTVQY

3) gol coan 1-0 http://youtu.be/eW623FmwHR8

4) gol annullato sedrano http://youtu.be/K9Sd77BnaqY

5) occasione sedrano http://youtu.be/Zydeyxpsbdc

6) gol sedrano 1-1 http://youtu.be/Dxij49c-y6g

giovedì 11 dicembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 13 (di Toni Pollini)

 
ECCO I CONVOCATI PER SABATO 13 DICEMBRE 2014 PER LE ORE 13.45 A SEDRANO, INIZIO PARTITA ORE 14.30, AVVERSARIO SAN GIACOMO DI SEDRANO
.
BENVENUTI ANDREA – BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – COSTANZA PIERFRANCESCO – DE COL ANDREA - GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO – LUISA VISSAT PAOLO – MARTINI GIOVANNI - PERGOLA EUGENIO - ROS EMO – RUMIEL ALBERTO - TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – VICENZOTTO PAOLO – ZAFFINO MARCO.
.
SI CHIEDE CONFERMA .
TONI

martedì 9 dicembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Ramarri vincenti nel recupero della 3^! (di Pierfrancesco Costanza)

.
Il Tabellino
SHARKS 14 – AVVOCATI PN 0-3 (0-1)
Formazione: Cornacchia, Cesaratto, Contento, Luisa Vissat [C], Pergola, Toffoli (Capuzzo), Fasan (Tauro), Tomè (Costanza), Tirelli, Rumiel, Coan.
Marcatori: Toffoli, Tirelli, Capuzzo.
.
VIGONOVO (PN) - Tra infortuni (in bocca al lupo ai lungodegenti!) e concomitanti biscotti di Champions, i neroverdi si presentano nell'ormai consueta versione rimaneggiata (12 presenti al fischio iniziale, a cui si aggiungono in corso di primo tempo i ritardatari Costanza e Capuzzo). Fin dall'inizio il Mister punta a tenere alte l'attenzione e le (de)motivazioni dei giocatori. Rivolto a uno dei titolari, che per motivi di riservatezza chiameremo DM, il Mister ha sentenziato: «Ti te gavaria tutto par siogar a balon. Te manca sol che una cosa. L'intelligenza ... (pausa) ... (pausa)... (pausa)... calcistica». Pungolato dalle critiche costruttive appena ricevute, è proprio DM, con il compagno di reparto e di vita T-rex a creare il vantaggio ospite: pregevole passaggio di DM a Tirelli e tentativo di pallonetto respinto dal portiere, ma il centravanti riccioluto non ci sta, recupera la palla mette in mezzo un traversone che DM deve solo spingere in porta con l'organo pensante (intendo la testa). Complimenti di tutta la panchina salvo il buon Sandro Tauro che, data la miopia (regalo dell'età, insieme ai fastidi prostatici) e l'ora notturna, non percepisce nulla di ciò che succede ad oltre due metri da lui. Da lì in poi ha inizio la sagra del gol sbagliato. Su tutte un'occasionissima per DM, che sbaglia uno stop che l'avrebbe messo di fronte al portiere, imitato poco dopo da T-rex, che si allunga il pallone sul più bello, inscenando poi una caduta con presunto fallo fantasma di “tatankiana” memoria (tanto che il Mister lo apostrofa pesantemente dandogli del "Bjelanovic"). E così per arrivare alla pausa in vantaggio occorrono le solite parate del Volatile (Santo subito!). Esauritosi l'intervallo con DM e Tirelli che si accusavano a vicenda di non cercarsi abbastanza (e lasciando così intendere che ad entrambi non basta più solo un rapporto di amicizia), la squadra è rientrata in campo decisa a portare a casa il risultato. Subentrate le poche energie fresche dalla panchina, i naoniani hanno continuato a difendersi ordinatamete (il terzetto di difesa è stato al solito impeccabile) e a creare occasioni. Anche il monumentale Rumiel decide di unirsi alla sagra dei gol mancati e spara sul palo da ottima posizione e a porta ormai sguarnita. Solo a tempo scaduto T-rex si ricorda di essere il bomber neroverde e, su imbeccata del preziosissimo Sandro Tauro che prolunga di alluce (valgo) una respinta della difesa, si invola verso il portiere tra i sospiri di fiducia dei compagni di squadra («La sbaglia!», «Ora canna anche questa!») e insacca il gol della tranquillità. Prima del fischio finale c'è il tempo per un eurogol del Pinciagrilli, l'uomo meno in forma dell'universo conosciuto (fiatone e mani sui fianchi dopo un minuto e mezzo dall'ingresso) ma con doti tecniche che gli consentono di segnare con un tiro a giro dai 25 metri che non lascia scampo al portiere avversario. 3 a 0 e tutti a festeggiare con pizza e birra Da Laura. Soliti discorsi da taverna e brindisi al Presidentissimo che offre la cena ai presenti! Pare che qualche indomito, guidato dall'inesauribile Rumiel, abbia prolungato ulteriormente la serata con la conueta ultimssima al Corner... ma sul punto lascio la cronaca ai protagonisti (quando saranno nuovamente nelle condizioni di scrivere...)
.

lunedì 8 dicembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per martedì 9 (di Toni Pollini)


CONVOCAZIONI PER MARTEDI’ 09 DICEMBRE 2014, ORE 19.45, CAMPO DI VIGONOVO, INIZIO PARTITA ORE 20.30, AVVERSARIO SHARKS.

CAPUZZO RENE’ – CESATATTO IVAN – COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO - CORNACCHIA MATTEO – COSTANZA PIERFRANCESCO - FASAN GINO – GULLO PIETRO - LUISA VISSAT PAOLO - PERGOLA EUGENIO - ROS EMO – RUMIEL ALBERTO – TAURO ALESSANDRO - TIRELLI MATTIA – TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – ZAFFINO MARCO.

MOLTI SONO GLI INFORTUNATI E GLI AMMALATI O IMPOSSIBILITATI PER MOTIVI DI LAVORO. SI CHIEDE UN SACRIFICIO A TUTTI I CONVOCATI. DOPO LA PARTITA HO GIA’ PRENOTATO DA LAURA.
ENRICO PASSO A PRENDERTI ALLE 19.15. NON PORTARE LA BORSA.
TONI
.

COMPLEANNO - Toni Pollini compie 70 anni: ecco il francobollo celebrativo dell'evento!


PORDENONE - Quella di oggi è una data indubbiamene storica: non ce ne voglia la Vergine Maria, ma questa volta l'attenzione è incentrata sul grande istrione neroverde, Antonio Pollini classe 1944, che proprio in data odierna compie 70 anni! La Repubblica Italiana gli rende omaggio con la stampa di un francobollo ad hoc: gli appassionati di filatelia si diano subito da fare per accaparrarsi il pregiato e rarissimo reperto...
 
TANTI CARI AUGURI GRANDISSIMO TONI!!!
 
 

venerdì 5 dicembre 2014

INFERMERIA - Dopo Bellotto, anche Iodice oggi finisce sotto i ferri (spalla dx)

.
.
FAENZA (RA) – Tutto pronto dunque per l'intervento chirurgico in artroscopia alla spalla destra del ramarro togato n° 6, Enrico Iodice, che si terrà presso la Casa di Cura San Pier Damiano di Faenza ad opera del Prof. Gianezio Paribelli. L'accesso in sala operatoria è previsto dopo le ore 14:00, salvo inconvenienti; la precisazione è d'obbligo quando si parla di pratiche ospedaliere, poiché il contrattempo può sempre celarsi dietro l'angolo. E purtroppo anche in quest'occasione, sembra che si possano prospettare all'orizzonte alcune difficoltà o, più precisamente, delle incompatibilità, seppure non di carattere strettamente medico.
Ma facciamo un passo indietro. In occasione della visita specialistica dello scorso 15 novembre, i due (ortopedico e paziente) si erano confessati l'un l'altro la rispettiva fede calcistica: acerrimo interista il primo, juventino fin dal grembo materno il secondo. In quell'occasione, dopo le prime blande disquisizioni calcistiche sul concetto di “fallo di sfondamento” e “fallo di ostruzione” (vedi lo "storico" impatto Juliano-Ronaldo in Juve-Inter del 1998), i toni si sono un po' alzati fino a portare a qualche scaramuccia verbale tra i due, su questioni relative a “conteggi matematici” sui titoli delle rispettive compagini che non trovavano reciproca corrispondenza e su temi grammaticali incentrati sulle prime due lettere dell'alfabeto (leggi: "A" e "B"); pare che addirittura si sia reso necessario l'intervento di un paio di infermieri per separarli. Ieri, dopo il ricovero e le visite mediche di rito, lo zebrato Iodice stava compilando il “Questionario clinico pre-operatorio” e ad un certo punto è sobbalzato sulla sedia! Alla voce “Anamnesi personale e fattori di rischio”, trovava indicate le seguenti opzioni da segnalare: 1) ha o ha avuto tendenza al sanguinamento; 2) ha o ha avuto reazioni insolite dopo anestesia; 3) ha o ha avuto reazioni insolite dopo lo scontro Juliano-Ronaldo del 26 aprile 1998. Il paziente, interpretando forse un po' troppo frettolosamente il richiamo calcistico come un subdolo accenno polemico, si è subito alterato, recandosi immediatamente dal chirurgo e consegnandogli l'elaborato: «Ecco Dottore, ho compilato il questionario: ora attendo le sue “PRESCRIZIONI”, so che lei, da buon interista, è un esperto in materia!» (nuovo intervento degli infermieri per sedare gli animi). Il Professore, stizzito dal perfido richiamo alle responsabilità nerazzurre nella triste vicenda di "Calciopoli", se n'è poi andato via, borbottando lungo i corridoi (qualcuno sembra aver colto una frase del tipo: «Gliela spiano io la gobba a quello lì!»). Cerchiamo comunque di continuare ad essere ottimisti: vi aggiorneremo sul prosieguo...
-----------
.
Intervento eseguito tra le ore 14:00 e le ore 15:00, in modo pienamente soddisfacente: la disinserzione del bicipite è stata risolta con un ancoraggio artificiale ed anche il problema alla cartilagine è stato adeguatamente compensato. Nessun risultato apprezzabile invece ha sortito l'operazione di raschiamento della gobba: questa sera infatti dalla stanza n. 404 è partita un'ordinazione di svariate birre e la TV è già sintonizzata su Sky, con collegamento dallo Stadio Franchi di Firenze (FORZA JUVEEEE!!!). La sola nota stonata della giornata viene dal clamoroso equivoco che ha portato l'illustre chirurgo nerazzurro ad intervenire sulla spalla sbagliata, la sinistra, quella sana! Queste le parole a caldo del Professor Paribelli sull'accaduto: "Purtroppo ci siamo capiti male... capita quando si parlano lingue diverse... Ora lo aspetto di nuovo, per terminare ció che ho iniziato...".
.

giovedì 4 dicembre 2014

"NON-CI-CREDO" - Sesta uscita: "Il sacro ed il profano"

.
.
Senza voler peccare di blasfemia o di esoterismo spicciolo, l’auto-scatto del “terzo tempo” è in realtà una chiara rappresentazione del famoso dipinto di Leonardo, l’Ultima Cena: tredici, del resto, sono i personaggi raffigurati, nel mentre i boccali di birra prendono il posto dei calici di vino contenenti il “sangue dell’alleanza”.
Scontata la personificazione del Cristo, qui immortalata dal sommo fotografo in una posa iconoclasta, a mani giunte e postura genuflessa (“Ed Egli … postosi in ginocchio pregava” – cfr. Luca 22,41).
Emerge poi con tutta la sua forza evocativa - come nel celebre quadro rinascimentale - l’immagine di Giuda, il terzo in prima fila alla destra del Signore…
Daniele Marrone
.
.

domenica 30 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - A Campagna un pareggio che lascia l'amaro in bocca

.
.
Il Tabellino
CAMPAGNA - AVVOCATI PN 1-1 (0-0)
Formazione: De Col, Coan (Tomè), Contento, Luisa Vissat C (Toffoli), Pergola, Gasparini, Fasan, Gullo (Martini), Tirelli, Rumiel, Benvenuti. A disposizione: Cesaratto, Iodice.
Marcatore: Tirelli.
.
CAMPAGNA DI MANIAGO (PN) - Nella insidiosa trasferta di Campagna arriva un altro punto che, come si usa dire, "fa classifica". Per come sono andate le cose sul rettangolo verde però, il rammarico per i tre punti sfumati prevale decisamente sulla soddisfazione per il pareggio conquistato. I neroverdi hanno sciupato con Tirelli ben sei (!) nitide occasioni da rete (tre per tempo!), non hanno concesso quasi nulla ai padroni di casa e, dopo essere passati faticosamente in vantaggio, sono stati raggiunti a tempo scaduto con una generosa concessione arbitrale che è valsa un calcio di rigore fatale. Nel calcio succede questo ed altro... I ramarri togati vanno in campo con il lutto al braccio per la recente scomparsa di Mamma Grigoletti: dopo un minuto di silenziosa partecipazione la gara ha inizio. La prima occasione da rete capita ai naoniani con Tirelli che in girata manda a lato da posizione favorevole. Questo, purtroppo, sarà il leitmotiv di tutta la partita. Il puntero neroverde infatti prima della chiusura del tempo si divora altre due occasioni, riuscendo in una di queste a centrare in pieno il malcapitato portiere avversario da distanza ravvicinata. In una gara dagli scarsi contenuti tecnici, anche il secondo tempo prosegue sul filo conduttore "elettrico" (cit. Trapattoni da "Mai dire Gol") del primo. Il monogo del vorace "Giorgione" prosegue: prima un tentativo di pallonetto stoppato dal portiere in uscita, poi un colpo di testa su calcio d'angolo che lambisce la traversa ed infine un'altra cannonata scagliata da centimetri zero sul corpicino inerme dell'estremo difensore di casa. E il Campagna? L'azione più pericolosa viene da una rocambolesca svirgolata di Pergola con conseguente campanile all'indietro che spiove sulla traversa, con il pur vigile Koala che pareva uccellato. Ma l'istinto del gol è una merce rara che appartiene al patrimonio genetico e non si può acquistare al mercato, così a metà ripresa Tirex timbra ancora una volta il cartellino: sguscia tra due difensori e, fatto ingresso in area, conclude con un destro rasoterra lento ma velenoso; il portiere intercetta,  ma non trattiene e la sfera conclude la sua corsa lenta e beffarda oltre la linea di porta.
Sembra fatta, soprattutto quando il puntuale Koala dice di no in tuffo all'unica conclusione nello specchio della porta da parte dei locali. Ma la beffa è scritta nel destino, così su un calcio d'angolo al secondo minuto di recupero, Rumiel in area alita sulla schiena di un avversario che stramazza al suolo: rigore, pareggio e fischio finale. Resta l'amaro in bocca, che dura peró solo lo spazio di una doccia, grazie al sontuoso terzo tempo a casa Fasan: grigliata di carne, anticipata da saporiti snacks al gusto di porco, birra a volontà ed uno spazio dedicato alla cultura con lo straordinario museo della storica "Abarth". Ed il ricordo di quell'infausto rigore si dissolve come per incanto...
.

venerdì 28 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - "Il caso" della settimana...


PORDENONE - Era inevitabile che se ne parlasse per l'intera settimana, dopo aver assistito a quel gesto tecnico che ha quasi dell'incredibile! Non stiamo parlando delle prodezze del talentuoso Pogba esibite sabato scorso contro la Lazio, né delle segnature nel derby meneghino tra Inter e Milan, tanto meno dei gol a ripetizione di Messi e di Ronaldo in Champions League. Il tema fisso, affrontato per giorni e giorni in tutti i bar del triveneto, era uno solo: "Ma Tirelli, voleva far gol oppure ha avuto solo culo?". Difficile dare una risposta... Una cosa è certa: la volontà di offendere era indubitabile. Se il risultato quindi è andato oltre le presunte intenzioni, allora tanto basta per poter classificare la marcatura di Tirex nella nuova categoria coniata tempo addietro dal Prof. Dott. Avv. Alberto Rumiel da Bagnarola: il "Gol Preterintenzionale" (http://avvocatipn.blogspot.it/2008/04/le-nuove-frontiere-del-diritto-il-caso.html).  

In ogni caso, una simile prodezza balistica, merita di entrare di diritto nella galleria della "Moviola del Blog"...
 

giovedì 27 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 29 (di Toni Pollini)

.
ECCO I CONVOCATI PER SABATO 29 NOVEMBRE 2014, PER LE ORE 14.15 A CAMPAGNA DI MANIAGO. INIZIO GARA ORE 15.00.
.
BENVENUTI ANDREA – BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – COSTANZA PIER FRANCESCO – DE COL ANDREA - FASAN GINO – GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO - IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO - MARTINI GIOVANNI - PERGOLA EUGENIO - PIPPO- TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE - TOME’ MASSIMO – VICENZOTTO PAOLO - ZAFFINO MARCO.
.
SI CHIEDE CONFERMA.
TONI
.

mercoledì 26 novembre 2014

TRISTE ANNUNCIO - La mamma del "Grigo" se n'è andata...


...tutti vicini al Mister...


UN FORTE ABBRACCIO...

FUNERALE SABATO 29 ORE 9:30, VALLENONCELLO

domenica 23 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Successo a Vigonovo! (di Tirelli-Cesaratto-Costanza)

.
Il Tabellino
FONTANA 09 ITAS ASS.NI – AVVOCATI PN 0-1
Formazione: De Col, Cesaratto, Contento, Benvenuti, Pergola, Fasan, Coan (Zaffino), Tirelli, Rumiel [C], Toffoli (Costanza). A disposizione: Iodice.
Marcatore: Tirelli.
.
PRIMO TEMPO (di Mattia Tirelli)
VIGONOVO (PN) - Archiviata l’impresa biblico-pluviale di Sacile, non si poteva di certo perdere la gamba e non testare il “clima tropicale” di Vigonovo di Fontanafredda nella nona partita di campionato, Fontanafredda 09 padrone di casa. Ma siamo pazzi?! Le nove di sera sono perfette per provare i nuovi guanti comprati alla Decathlon, gli ultimi scaldamuscoli ultratech del Palmanova Outlet Village o la nuova pomata anti gelo dagli effetti che rasentano il doping muscolare. Partita delicata dunque, non solo per il valore dell’avversario riconosciuto dai ramarri ma anche per cercare un po’ di continuità di risultato dopo il pareggio di sabato scorso. Le parole del Mister durante il riscaldamento sono eloquenti e rivolte a chi noi ben sappiamo… «El calcio xe semplicità. Fate le cose semplici che sono anche le più difficili da far».
Pronti via! Trex traduce subito il suggerimento del coach: dopo aver raccolto un lancio di Coan sulla sinistra, alza la testa (!?!) e lascia partire un cross per l’accorrente Benvenuti... che si infila alle spalle del portiere scavalcandolo sul palo opposto. Più facile di così! I detrattori del Giorgione diranno in seguito che il “gollonzo” è frutto di puro e sano fondoschiena di sacchiana memoria, ma conoscendo le innate doti balistiche del numero nove neroverde, il gol è chiaramente voluto e cercato (regola numero uno: mentire sempre cazo, anche di fronte all’evidenza!). Palla al centro e 0-1 dopo dieci minuti: senza troppi festeggiamenti però, anche perché aleggia la sensazione che da lì in avanti arriveranno sani momenti di vera passione. Ed infatti il Fontana prende il comando delle operazioni, macina gioco e mette i ramarri, i quali oltre ai paraorecchie antigelo indossano gli elmetti da trincea sul carso, nella loro metà campo. Capitan Rumiel e Gasparini comandano col giusto piglio una squadra incerottata e infarcita di assenze pesanti, il Koala “miracoleggia” su una bordata dalla distanza dei blu di casa (peraltro unica vera occasione del primo tempo) e Cesaratto mette una pezza provvidenziale sulla corta respinta del numero uno. E poi facciamo quello che dice il nostro DNA. Palla lunga... e pregare. Sì, pregare che Dancer e Serpentina Benvenuti (inesauribile in questo periodo) scartino tutta la squadra avversaria. I ragazzi ci riescono in un paio di occasioni, non finalizzate dal Trex. Si rientra dunque negli spogliatoi avanti di uno, consapevoli che le migliori occasioni, al netto del possesso palla di Fontana, sono capitate sui piedi dei neroverdi (oggi in versione Red Passion).
.
SECONDO TEMPO (di Ivan Cesaratto)
Negli spogliatoi si consuma il rito del the caldo, accompagnato dalle puntuali raccomandazioni del Mister ai singoli, che, come l’Arrigo di Fusignano, chiede “umiltè” e meno “arroganza ed atteggiamenti alla Panuzzi” ad alcuni e maggior “intensitè” ad altri (forse i termini utilizzati non sono gli stessi, ma la sostanza è quella). Degni di nota gli interventi di Toni Pollini volti a spronare la squadra a dare il meglio di sé… nel terzo tempo e la contestuale cura dei dettagli tecnico tattici della spedizione gastronomica post partita. I ramarri galvanizzati dalle parole del Grigo e dalla prospettiva di consumare una serata degna di nota rientrano in campo con il piglio della squadra di vertice: tutti dietro e palla in avanti senza tanti fronzoli!
Gli avversari tentano di capovolgere le sorti della gara ed effettuano da subito due cambi: dentro un centrocampista ed un esterno veloce sulla loro fascia sinistra (quella presidiata da Fasan e Cesaratto) nella speranza di scardinare il fortino naoniano. I togati si difendono con ordine e disciplina tattica non disdegnando qualche sortita in contropiede con i soliti “serpentina” Benvenuti e Tirex senza mai impensierire seriamente il portiere avversario. Anche i padroni di casa, nonostante gli sforzi non riescono mai a centrare la porta con tiri degni di rilievo (invero lambiscono l’esterno del palo alla sinistra del Koala – autore di un’ottima partita - che aveva correttamente battezzato fuori il tiro proveniente dal vertice sinistro dell’area di rigore). I numerosi cambi effettuati dagli avversari e le sostituzioni operate da Mister Grigoletti (dentro Zaffino al posto di Coan e Costanza al posto del Dancer) non spostano gli equilibri della partita e così, tra una discussione ed una palla in tribuna, una scivolata ed una battuta divertente, l’arbitro dopo ben 5 minuti di recupero (rimane il dubbio sulla reale durata dell’ultimo minuto chiamato dal direttore di gara) dichiara cessate le ostilità. Gli Avvocati si prendono i tre punti frutto di un’altra bella prestazione collettiva e confermano, dopo la prova di Sacile, di aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori che sembrava smarrito dopo la prova incolore offerta contro l’Arzene. Avanti così!
.
TERZO TEMPO (di Pierfrancesco Costanza)
Portato a casa un gran risultato arriva il momento di festeggiare! Dopo una veloce doccia per rimuovere la quintalata di fango rubata al campo, la squadra si è avviata verso la consueta Pizzeria Da Laura (opportunamente preavvisata dalla dirigenza nel corso dell'intervallo tra primo e secondo tempo, con tanto di interruzione della catechesi tenuta dal Mister). In pizzeria i calciatori togati, tra una pizza ai friarelli e una birra (rectius, due o più), si sono suddivisi in due gruppi di discussione capitanati rispettivamente dal Presidente e dal numero 10 di giornata: da una parte discussioni a sfondo prettamente calcistico sulle sorti della seconda squadra cittadina (il Pordenone), dall'altra minchiate assortite. Una chicca per gruppo... per la serie ipse dixit, pronostico che non ammette repliche da parte del Presidente: «Sabato il Pordenone vince 3 a 1 col Renate!». Dal gruppo delle minchiate assortite è, invece, emerso un siparietto sfuggito ai più nel corso dell'intervallo, durante il consueto discorso (de)motivazionale del Mister alla squadra. Questa è la cronistoria dell'accaduto: 1. Mister Grigoletti rivolto al Dancer: «Te gà da imparar ad ascoltar i compagni». Il povero Stefano (seduto affianco al Dancer) annuisce; 2. il Mister incalza: «Te sta sui ...omissis.. a tutta la squadra, ma i compagni i te aiuta lo stesso». Il povero Stefano abbassa la testa con sguardo un po' perplesso; 3 il Mister, sempre senza specificare il destinatario del messaggio, aggiunge in direzione Stefano: «Ti te gà la tecnica ma te gà da tirar fora i ... omissis». Stefano si guarda in giro allargando le braccia e cercando di capire perchè tutta la squadra è ...omissis... con lui. Solo vari minuti dopo il povero Stefano, su suggerimento di un terzo impietosito che ha assistito alla scena, realizzerà che la sua razione riguardava solo il tirar fora gli omissis. Come puntualizzato da capitan Rumiel: «La predica vale 3 mesi di pratica». A questo punto un manipolo di eroi decide di bere l'ultima (rectius, le ultime) al Corner prima del meritato riposo. E qui tra digestivi di varie forme e colori (tra i quali spiccano l'insalata di cetrioli ordinata da Trex e il centrifugato di fragole del Benve) i ricordi della partita si fanno sempre più vaghi, la storia lascia il posto alla leggenda e il gol del bomber diventa sempre più voluto...
P.S. (Stefano ti vogliamo bene. Anche a te Dancer!)
.

venerdì 21 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Ramarri vincenti nell'anticipo notturno!


FONTANAFREDDA - AVVOCATI PN 0-1 (tirelli)

 
video

Tirex come Sheva e gli Avvocati volano!

mercoledì 19 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per venerdì 21 (di Toni Pollini)

.
CONVOCAZIONI PER VENERDI 21 NOVEMBRE 2014, ORE 20.15 CAMPO COMUNALE DI VIGONOVO, AVVERSARIO FONTANA 09, INIZIO GARA ORE 21,00.
.
BENVENUTI ANDREA – BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO - CORNACCHIA MATTEO - COSTANZA PIERFRANCESCO - FASAN GINO - FELTRIN MICHELE – GASPARINI FABIO - GULLO PIETRO - IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO – PERGOLA EUGENIO – PIPPO - RUMIEL ALBERTO - TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO - ZAFFINO MARCO.
.
SI PREGA DI CONFERMARE.
TONI
.

domenica 16 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Un'altra grande remuntada sotto il diluvio

.
Il Tabellino
LIVENTINA - AVVOCATI PN 4-4 (3-1)
Formazione: Cornacchia, Benvenuti, Contento (Luisa Vissat), Tomè (Coan), Pergola, Rumiel C, Fasan, Gullo (Cesaratto), Tirelli, Gurnari, Toffoli (Capuzzo). A disposizione: Iodice.
Marcatori: Benvenuti, Rumiel, Tirelli, Tirelli.
.
SACILE (PN) - Finalmente, dopo oltre venti giorni dall'ultima (sciagurata) gara, si è tornato a giocare, nonostante il perdurare del diluvio universale. I ramarri togati erano di scena a Sacile, ospiti della Liventina, attualmente seconda in classifica. Una serata da lupi con pioggia battente e terreno di gioco in pessime condizioni, che ha fatto da cornice ad una rocambolesca sfida d'altri tempi. I naoniani, con una prestazione di grande carattere, sono riusciti ad agguantare un prezioso pareggio in rimonta, restituendo nella ripresa agli avversari il 3-1 subito nel primo tempo. Il terreno di gioco dello Sfriso si presenta da subito assai allentato e visto che la pioggia ha interrotto la sua tregua momentanea, i togati fanno appello alle loro spiccate doti oratorie per convincere arbitro ed avversari a rinviare la gara. Risultato: si gioca! I neroverdi partono sparati e, dopo aver sciupato ben tre nitide palle-gol nei primissimi minuti, trovano il vantaggio con una perla di Benvenuti che al termine di una delle sue caratteristiche serpentine, conclude con un felpato "colpo sotto" e uccella il portiere con un morbido pallonetto che si spegne all'incrocio dei pali. Sembra una gara in discesa, ma a distanza di pochi minuti giunge inaspettato il pareggio dei locali con un colpo di testa ravvicinato sugli sviluppi di un calcio piazzato. Dopo la mezz'ora arriva addirittura il vantaggio della Liventina con un calcio di rigore concesso per un intervento scomposto di Rumiel. Infine, all'ultimo secondo del tempo, i padroni di casa vanno a segno per la terza volta ribattendo in rete una respinta del Volatile. Si finisce cosí all'intervallo sotto di due reti, ma nello spogliatoio non si respira affatto aria di resa, tutt'altro. Prima del fischio d'inizio, l'arbitro testa le condizioni del campo, che risulta impraticabile, ma la gara prosegue.
Il rinnovato assetto tattico dei ramarri, con l'avanzamento di capitan Rumiel a centrocampo, dà i frutti sperati a metá ripresa quando è proprio "il martello" di Bagnarola a tradurre in gol un bel suggerimento dell'ispirato Benvenuti, con una deviazione di petto sotto porta. I neroverdi tornano in partita ed agguantano il pareggio due minuti più tardi con Tirelli che, spalle alla porta, si destreggia tra un nugolo di avversari e spedisce in rete il pallone con una girata perentoria. L'aggancio è compiuto! La soddisfazione peró dura solo lo spazio di qualche minuto: su un calcio d'angolo la difesa naoniana si addormenta e l'uomo lasciato libero sul primo palo mette in rete di testa. È una mazzata che potrebbe stroncare un toro, ma i ramarri hanno sette vite e, con il contributo del direttore di gara, riacciuffano i padroni di casa: una mischia nel pantano produce un penalty per i naoniani, sul dischetto va Gurnari che coglie il palo interno, ma Tirelli si avventa come un falco sulla ribattuta e mette in gol di piatto destro. Finisce così la lotta nel fango, con un pareggio che rende onore alla generosità di entrambe le squadre e regala in particolare ai ramarri, protagonisti dell'ennesima rimonta, quella soddisfazione che di norma appartiene alle vittorie. Nel terzo tempo matura la meritata ricompensa per i valorosi atleti, con l'esaltazione dei palati al Ristorante "Tentazioni" di Sacile.
 

giovedì 13 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 15 (di Toni Pollini)


SPERANDO CHE IL TEMPO REGGA, ECCO I CONVOCATI PER SABATO 15 NOVEMBRE 2014. L’AVVERSARIO E’ LA LIVENTINA DI SACILE. LA PARTITA AVRA’ INIZIO ALLE ORE 19,00 PER CUI IL RITROVO E’ PREVISTO PER LE ORE 18.15 PRESSO IL CAMPO SPORTIVO DI SACILE.
.
BENVENUTI ANDREA – CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – CORNACCHIA MATTEO – DA ROS DIEGO – DE COL ANDREA - FASAN GINO – FELTRIN MICHELE - GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO – IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO – MARTINI GIOVANNI - PERGOLA EUGENIO - PIPPO - RUMIEL ALBERTO – TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – ZAFFINO MARCO.
.
SI PREGA DI CONFERMARE. MI RISERVO EVENTUALI COMUNICAZIONI SU RINVII O CAMBIO CAMPO..
TONI
. 
P.S. (il Blogger propone, in caso di rinvio, pizza di gruppo per il medesimo orario della gara. Si accettano indicazioni per il luogo. Comunicare adesioni, grazie).

martedì 11 novembre 2014

LA TESTIMONIANZA – Lettera aperta a Giove Pluvio...

.
PORDENONE – Cari amici, in questo momento di grande difficoltà per tutti noi, è giunta in redazione una testimonianza toccante che ci è parso doveroso rendere pubblica. Restiamo vicini e facciamoci coraggio l'un l'altro, arriveranno tempi migliori...
.
Caro Giove Pluvio, son un bimbo anonimo triste maggiorenne e brizzolato che vorrebbe dirti alcune cose. Da lungo tempo oramai non riesco più a frequentare i miei amichetti del sabato pomeriggio per giocare a pallone insieme a loro: quando arriva il momento di incontrarci, l'acqua la fa sempre da padrone e così tutti i nostri buoni propositi finiscono per... naufragare.
Mi rendo conto che il genere umano non ti ha dato grosse soddisfazioni nel corso di questi 200.000 anni di esistenza, ma ricorda che la lezione impartita circa 5.000 anni or sono, non è servita a nulla. Siamo rimasti tali e quali. Io non c'ero in Mesopotamia oltre 2000 anni fa, ma il figlio di Noè (che è uno dei miei amichetti calciatori), mi riferisce che l'andazzo era lo stesso... Vediamo di non scherzare! Ho ancora un sacco di cose da fare e tanta voglia di continuare a vedere il pallone che rotola.
Dopo tutti questi lunghi, vuoti e piovosi sabati trascorsi forzatamente lontano dai campi di gioco, i danni cominciano ad essere ingenti: famiglie sull'orlo di una crisi di nervi, coppie sulla via della separazione, qualcuno che comincia a dedicarsi al gioco d'azzardo, all'alcool, agli stupefacenti o, peggio ancora, allo shopping nei centri commerciali. Stiamo perdendo la nostra identità e, in molti casi, perfino la dignità (mi riferisco naturalmente allo shopping). Dai Giò, abbi pietà di noi e restituiscici il nostro prezioso giocattolo (volendo, non mancherebbe neanche troppo tempo al Natale).
Ad ogni buon conto l'Arca è pronta, ma sappi che questa volta le cose andranno diversamente. Non ci sarà posto per gli animali... Solo io, i miei compagni di gioco, la rete con i palloni, la pompa, la siringa, le casacche, due porticine, i paletti, i fusti di birra, le vettovaglie... Inoltre, ti annuncio che la pacchia è finita anche per il tuo prediletto e la sua numerosa famiglia: sulla barca salirà solamente uno dei suoi figli...
Infine una domanda, tanto per sapersi regolare (anche con le scorte da approntare): MA QUANTO MINCHIA DURERA' ANCORA QUESTA PUNIZIONE DIVINA?!?
Grazie.
Con affetto (tendende al ribasso).
Un bimbo anonimo triste maggiorenne e brizzolato
.

venerdì 7 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Rinviata la gara di domani...


AVVOCATI PN - FC BORC rinviata al 17.01.2015

Gara rinviata causa maltempo. E avanti...

giovedì 6 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 8 (di Toni Pollini)

.
ECCO I CONVOCATI PER SABATO 8 NOVEMBRE 2014, ORE 13.45 CAMPO AURORA, INIZIO GARA ORE 14:30, AVVERSARIO IL BORC.
TEMO PERO’ CHE DIFFICILMENTE POTREMO GIOCARE VISTO IL TEMPO.
EVENTUALE RECUPERO 17 GENNAIO 2015.
.
BENVENUTI ANDREA – CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – CORNACCHIA MATTEO – DA ROS DIEGO – DE COL ANDREA - FASAN GINO – FELTRIN MICHELE - GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO – IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO - PERGOLA EUGENIO – PIPPO - RUMIEL ALBERTO – TAURO ALESSANDRO - TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – VICENZOTTO PAOLO.
.
SI CHIEDE CONFERMA. MI RISERVO DI COMUNICARE TEMPESTIVAMENTE L’EVENTUALE RINVIO.
TONI
.

mercoledì 5 novembre 2014

INFERMERIA - Il nostro Bellotto ha un tendine d'achille nuovo di zecca!!!




LATISANA (UD) - Stamane, poco dopo le 9:30, il nostro Andrea Bellotto è entrato in sala operatoria per la ricostruzione del tendine d'achille della gamba destra. L'intervento è riuscito perfettamente! Le dimissioni sono previste per domani. Poi non resterà che affidarsi alle mani sapienti di Tonio per puntare ad un rapido recupero... Intanto, partiamo da questo sorriso, che non è poca cosa...

TI ASPETTIAMO PRESTISSIMO!!!
.

martedì 4 novembre 2014

IL NUOVO FISIOTERAPISTA – Lo staff neroverde si arricchisce con l'arrivo del fisioterapista...

.
PORDENONE – L'età media piuttosto elevata della squadra dei ramarri togati, con la conseguente propensione degli “atleti” a lamentare acciacchi e patire infortuni vari, ha reso necessaria una scelta che fino a ieri pareva solamente opportuna: l'ingaggio di un fisioterapista che si occuperà in pianta stabile e per l'intera stagione di fronteggiare i malanni fisici che di volta in volta affliggeranno i valorosi futbolistas neroverdi. La Società non ha badato a spese, andando a scovare dal nulla un autentico Santone che, se da un lato non ha ottenuto dei riconoscimenti formali al proprio indiscusso talento (diplomi, lauree ed altre scartoffie del genere), dall'altro ha dimostrato sul campo, per lunghi anni, di saper mettere a frutto quel miracoloso dono ricevuto da Madre Natura: il “tocco guaritore”. Si tratta di Tonio Martelosso, detto “Manara” per la schiettezza di pensiero e la straordinaria incisività nella risoluzione dei problemi fisici di ogni genere. Andiamo a conoscerlo in questa sintetica scheda di presentazione, illustrata dal diretto interessato.
Cari ramarri togati, da oggi la nostra sofferenza fisica diverrà solamente uno sgradevole ricordo del passato...
.
Mi chiamo Tonio Marteloso (con due “ese”), sono un profesionista di meza età (ho 75 ani, ma aspiro ai 150, *** can!), furlàn al 100%, originario di Aonedis, una località atacata a San Daniele del Friuli, con 98 abitanti (fino a ieri erano 100, ma Bepi “Tiràca” e Gino “Busulòt”, non sono più tornati dala batuta di cacia di un mese fa): se si tracia una “X” sul Friuli, casa mia si trova tel incrocio dele linee, proprio tel cuore dela regione. Da più di 15 ani mi ocupo dele persone che ano problemi fisici per via di traumi e/o infortuni o altri sacramenti, per curarle, guarirle o acompaniarle nela riabilitasione. Prima di questa atività, ò fato il muratore, venti ani su e giù per le inpalcature col capelo di carta in testa e la casuola in mano e poi il norcino per quasi trenta ani, insieme a mio nono Pacifico (che ogi a 108 ani e scopia di salute, da tute le parti *** can!). Quando che mi sono acorto del mio dono, e stato quasi per caso. Un giorno, mentre tafagnavo in cantina con mio nono Pacifico, sono riusito a indormindire il maiale facendo uso solo dele mie mani. «Ostia cane Tonio!», mi son deto, «...queste manine qua sono guidate dal Signore, *** can!». Intanto, con il pasare dei ani, anche la siensa medica aveva cominciato a rivolgere la sua atensione verso il maiale: l'animale più studiato per donare i organi a l'uomo è infati il suino, per via dele grandisime somilianse anatomiche con la specie umana (basterebe guardare bene il profilo di mia suocera). A quel punto ò capito che per me si apriva una nuova strada: ò presentato la domanda a chi di competensa per farmi riconosere i 25 ani da norcino e così ò inisiato a lavorare pian pianino coi uomini.
Non e la stesa cosa dei maiali, con rare ecesioni, ma con l'aiuto di mio nono Pacifico, che abiamo il steso dono (ma lui, dopo averlo indormindito, e buono anche di risveliarlo il maiale!), ò cominciato subito a avere bele sodisfasioni. La gente veniva da me masimo una o due volte e dopo non la vedevo più: guariti in un lampo, *** can! Io non sono studiato, ma l'inteligensa non e un difeto che mi apartiene. O' imparato a fare tesoro dei sugerimenti presiosi di mio nono Pacifico che mi diceva sempre: «Toniooooooooooo... *** can!!!». Mi piace lavorare a domicilio (che magari mi ofrono un bichiere di vino), ma ò aperto anche un studiolo tuto mio, in cantina, dove che visito i pasienti e a l'ocorensa vendo anche qualche prodotino fato in casa, sensa porcherie, tipo salame, sopresa e osocolo con lavorasione artigianale, polpete, cotechino, salsicia, pitina, ecc., abinati per completesa anche a qualche riceta di cucina per fare le cose come il Signore comanda. Anche perchè la nutrisione e il punto di partensa per ogni terapia di sesto.
Mi toca dire che sono orgolioso di ocuparmi di questa squadra di ansiani giocatori di balòn, son sicuro che piano piano insieme ariveremo sani e lontani...
.
Cari lettori, a questo punto siete legittimati a nutrire il timore fondato che da un momento all'altro sul Blog possa comparire una nuova rubrica periodica: “L'infermeria di Tonio”.
.

mercoledì 29 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Rinviata la gara di sabato prossimo


AVVOCATI PN - AURORA  rinviata

Su richiesta degli avversari, rimaneggiati, abbiamo concesso il rinvio.
Probabile recupero a gennaio.