.

.

mercoledì 26 novembre 2014

TRISTE ANNUNCIO - La mamma del "Grigo" se n'è andata...


...tutti vicini al Mister...


UN FORTE ABBRACCIO...
 

domenica 23 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Successo a Vigonovo! (di Tirelli-Cesaratto-Costanza)

.
Il Tabellino
FONTANA 09 ITAS ASS.NI – AVVOCATI PN 0-1
Formazione: De Col, Cesaratto, Contento, Benvenuti, Pergola, Fasan, Coan (Zaffino), Tirelli, Rumiel [C], Toffoli (Costanza). A disposizione: Iodice.
Marcatore: Tirelli.
.
PRIMO TEMPO (di Mattia Tirelli)
VIGONOVO (PN) - Archiviata l’impresa biblico-pluviale di Sacile, non si poteva di certo perdere la gamba e non testare il “clima tropicale” di Vigonovo di Fontanafredda nella nona partita di campionato, Fontanafredda 09 padrone di casa. Ma siamo pazzi?! Le nove di sera sono perfette per provare i nuovi guanti comprati alla Decathlon, gli ultimi scaldamuscoli ultratech del Palmanova Outlet Village o la nuova pomata anti gelo dagli effetti che rasentano il doping muscolare. Partita delicata dunque, non solo per il valore dell’avversario riconosciuto dai ramarri ma anche per cercare un po’ di continuità di risultato dopo il pareggio di sabato scorso. Le parole del Mister durante il riscaldamento sono eloquenti e rivolte a chi noi ben sappiamo… «El calcio xe semplicità. Fate le cose semplici che sono anche le più difficili da far».
Pronti via! Trex traduce subito il suggerimento del coach: dopo aver raccolto un lancio di Coan sulla sinistra, alza la testa (!?!) e lascia partire un cross per l’accorrente Benvenuti... che si infila alle spalle del portiere scavalcandolo sul palo opposto. Più facile di così! I detrattori del Giorgione diranno in seguito che il “gollonzo” è frutto di puro e sano fondoschiena di sacchiana memoria, ma conoscendo le innate doti balistiche del numero nove neroverde, il gol è chiaramente voluto e cercato (regola numero uno: mentire sempre cazo, anche di fronte all’evidenza!). Palla al centro e 0-1 dopo dieci minuti: senza troppi festeggiamenti però, anche perché aleggia la sensazione che da lì in avanti arriveranno sani momenti di vera passione. Ed infatti il Fontana prende il comando delle operazioni, macina gioco e mette i ramarri, i quali oltre ai paraorecchie antigelo indossano gli elmetti da trincea sul carso, nella loro metà campo. Capitan Rumiel e Gasparini comandano col giusto piglio una squadra incerottata e infarcita di assenze pesanti, il Koala “miracoleggia” su una bordata dalla distanza dei blu di casa (peraltro unica vera occasione del primo tempo) e Cesaratto mette una pezza provvidenziale sulla corta respinta del numero uno. E poi facciamo quello che dice il nostro DNA. Palla lunga... e pregare. Sì, pregare che Dancer e Serpentina Benvenuti (inesauribile in questo periodo) scartino tutta la squadra avversaria. I ragazzi ci riescono in un paio di occasioni, non finalizzate dal Trex. Si rientra dunque negli spogliatoi avanti di uno, consapevoli che le migliori occasioni, al netto del possesso palla di Fontana, sono capitate sui piedi dei neroverdi (oggi in versione Red Passion).
.
SECONDO TEMPO (di Ivan Cesaratto)
Negli spogliatoi si consuma il rito del the caldo, accompagnato dalle puntuali raccomandazioni del Mister ai singoli, che, come l’Arrigo di Fusignano, chiede “umiltè” e meno “arroganza ed atteggiamenti alla Panuzzi” ad alcuni e maggior “intensitè” ad altri (forse i termini utilizzati non sono gli stessi, ma la sostanza è quella). Degni di nota gli interventi di Toni Pollini volti a spronare la squadra a dare il meglio di sé… nel terzo tempo e la contestuale cura dei dettagli tecnico tattici della spedizione gastronomica post partita. I ramarri galvanizzati dalle parole del Grigo e dalla prospettiva di consumare una serata degna di nota rientrano in campo con il piglio della squadra di vertice: tutti dietro e palla in avanti senza tanti fronzoli!
Gli avversari tentano di capovolgere le sorti della gara ed effettuano da subito due cambi: dentro un centrocampista ed un esterno veloce sulla loro fascia sinistra (quella presidiata da Fasan e Cesaratto) nella speranza di scardinare il fortino naoniano. I togati si difendono con ordine e disciplina tattica non disdegnando qualche sortita in contropiede con i soliti “serpentina” Benvenuti e Tirex senza mai impensierire seriamente il portiere avversario. Anche i padroni di casa, nonostante gli sforzi non riescono mai a centrare la porta con tiri degni di rilievo (invero lambiscono l’esterno del palo alla sinistra del Koala – autore di un’ottima partita - che aveva correttamente battezzato fuori il tiro proveniente dal vertice sinistro dell’area di rigore). I numerosi cambi effettuati dagli avversari e le sostituzioni operate da Mister Grigoletti (dentro Zaffino al posto di Coan e Costanza al posto del Dancer) non spostano gli equilibri della partita e così, tra una discussione ed una palla in tribuna, una scivolata ed una battuta divertente, l’arbitro dopo ben 5 minuti di recupero (rimane il dubbio sulla reale durata dell’ultimo minuto chiamato dal direttore di gara) dichiara cessate le ostilità. Gli Avvocati si prendono i tre punti frutto di un’altra bella prestazione collettiva e confermano, dopo la prova di Sacile, di aver ritrovato lo smalto dei tempi migliori che sembrava smarrito dopo la prova incolore offerta contro l’Arzene. Avanti così!
.
TERZO TEMPO (di Pierfrancesco Costanza)
Portato a casa un gran risultato arriva il momento di festeggiare! Dopo una veloce doccia per rimuovere la quintalata di fango rubata al campo, la squadra si è avviata verso la consueta Pizzeria Da Laura (opportunamente preavvisata dalla dirigenza nel corso dell'intervallo tra primo e secondo tempo, con tanto di interruzione della catechesi tenuta dal Mister). In pizzeria i calciatori togati, tra una pizza ai friarelli e una birra (rectius, due o più), si sono suddivisi in due gruppi di discussione capitanati rispettivamente dal Presidente e dal numero 10 di giornata: da una parte discussioni a sfondo prettamente calcistico sulle sorti della seconda squadra cittadina (il Pordenone), dall'altra minchiate assortite. Una chicca per gruppo... per la serie ipse dixit, pronostico che non ammette repliche da parte del Presidente: «Sabato il Pordenone vince 3 a 1 col Renate!». Dal gruppo delle minchiate assortite è, invece, emerso un siparietto sfuggito ai più nel corso dell'intervallo, durante il consueto discorso (de)motivazionale del Mister alla squadra. Questa è la cronistoria dell'accaduto: 1. Mister Grigoletti rivolto al Dancer: «Te gà da imparar ad ascoltar i compagni». Il povero Stefano (seduto affianco al Dancer) annuisce; 2. il Mister incalza: «Te sta sui ...omissis.. a tutta la squadra, ma i compagni i te aiuta lo stesso». Il povero Stefano abbassa la testa con sguardo un po' perplesso; 3 il Mister, sempre senza specificare il destinatario del messaggio, aggiunge in direzione Stefano: «Ti te gà la tecnica ma te gà da tirar fora i ... omissis». Stefano si guarda in giro allargando le braccia e cercando di capire perchè tutta la squadra è ...omissis... con lui. Solo vari minuti dopo il povero Stefano, su suggerimento di un terzo impietosito che ha assistito alla scena, realizzerà che la sua razione riguardava solo il tirar fora gli omissis. Come puntualizzato da capitan Rumiel: «La predica vale 3 mesi di pratica». A questo punto un manipolo di eroi decide di bere l'ultima (rectius, le ultime) al Corner prima del meritato riposo. E qui tra digestivi di varie forme e colori (tra i quali spiccano l'insalata di cetrioli ordinata da Trex e il centrifugato di fragole del Benve) i ricordi della partita si fanno sempre più vaghi, la storia lascia il posto alla leggenda e il gol del bomber diventa sempre più voluto...
P.S. (Stefano ti vogliamo bene. Anche a te Dancer!)
.

venerdì 21 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Ramarri vincenti nell'anticipo notturno!


FONTANAFREDDA - AVVOCATI PN 0-1 (tirelli)

 
video

Tirex come Sheva e gli Avvocati volano!

mercoledì 19 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per venerdì 21 (di Toni Pollini)

.
CONVOCAZIONI PER VENERDI 21 NOVEMBRE 2014, ORE 20.15 CAMPO COMUNALE DI VIGONOVO, AVVERSARIO FONTANA 09, INIZIO GARA ORE 21,00.
.
BENVENUTI ANDREA – BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO - CORNACCHIA MATTEO - COSTANZA PIERFRANCESCO - FASAN GINO - FELTRIN MICHELE – GASPARINI FABIO - GULLO PIETRO - IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO – PERGOLA EUGENIO – PIPPO - RUMIEL ALBERTO - TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO - ZAFFINO MARCO.
.
SI PREGA DI CONFERMARE.
TONI
.

domenica 16 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Un'altra grande remuntada sotto il diluvio

.
Il Tabellino
LIVENTINA - AVVOCATI PN 4-4 (3-1)
Formazione: Cornacchia, Benvenuti, Contento (Luisa Vissat), Tomè (Coan), Pergola, Rumiel C, Fasan, Gullo (Cesaratto), Tirelli, Gurnari, Toffoli (Capuzzo). A disposizione: Iodice.
Marcatori: Benvenuti, Rumiel, Tirelli, Tirelli.
.
SACILE (PN) - Finalmente, dopo oltre venti giorni dall'ultima (sciagurata) gara, si è tornato a giocare, nonostante il perdurare del diluvio universale. I ramarri togati erano di scena a Sacile, ospiti della Liventina, attualmente seconda in classifica. Una serata da lupi con pioggia battente e terreno di gioco in pessime condizioni, che ha fatto da cornice ad una rocambolesca sfida d'altri tempi. I naoniani, con una prestazione di grande carattere, sono riusciti ad agguantare un prezioso pareggio in rimonta, restituendo nella ripresa agli avversari il 3-1 subito nel primo tempo. Il terreno di gioco dello Sfriso si presenta da subito assai allentato e visto che la pioggia ha interrotto la sua tregua momentanea, i togati fanno appello alle loro spiccate doti oratorie per convincere arbitro ed avversari a rinviare la gara. Risultato: si gioca! I neroverdi partono sparati e, dopo aver sciupato ben tre nitide palle-gol nei primissimi minuti, trovano il vantaggio con una perla di Benvenuti che al termine di una delle sue caratteristiche serpentine, conclude con un felpato "colpo sotto" e uccella il portiere con un morbido pallonetto che si spegne all'incrocio dei pali. Sembra una gara in discesa, ma a distanza di pochi minuti giunge inaspettato il pareggio dei locali con un colpo di testa ravvicinato sugli sviluppi di un calcio piazzato. Dopo la mezz'ora arriva addirittura il vantaggio della Liventina con un calcio di rigore concesso per un intervento scomposto di Rumiel. Infine, all'ultimo secondo del tempo, i padroni di casa vanno a segno per la terza volta ribattendo in rete una respinta del Volatile. Si finisce cosí all'intervallo sotto di due reti, ma nello spogliatoio non si respira affatto aria di resa, tutt'altro. Prima del fischio d'inizio, l'arbitro testa le condizioni del campo, che risulta impraticabile, ma la gara prosegue.
Il rinnovato assetto tattico dei ramarri, con l'avanzamento di capitan Rumiel a centrocampo, dà i frutti sperati a metá ripresa quando è proprio "il martello" di Bagnarola a tradurre in gol un bel suggerimento dell'ispirato Benvenuti, con una deviazione di petto sotto porta. I neroverdi tornano in partita ed agguantano il pareggio due minuti più tardi con Tirelli che, spalle alla porta, si destreggia tra un nugolo di avversari e spedisce in rete il pallone con una girata perentoria. L'aggancio è compiuto! La soddisfazione peró dura solo lo spazio di qualche minuto: su un calcio d'angolo la difesa naoniana si addormenta e l'uomo lasciato libero sul primo palo mette in rete di testa. È una mazzata che potrebbe stroncare un toro, ma i ramarri hanno sette vite e, con il contributo del direttore di gara, riacciuffano i padroni di casa: una mischia nel pantano produce un penalty per i naoniani, sul dischetto va Gurnari che coglie il palo interno, ma Tirelli si avventa come un falco sulla ribattuta e mette in gol di piatto destro. Finisce così la lotta nel fango, con un pareggio che rende onore alla generosità di entrambe le squadre e regala in particolare ai ramarri, protagonisti dell'ennesima rimonta, quella soddisfazione che di norma appartiene alle vittorie. Nel terzo tempo matura la meritata ricompensa per i valorosi atleti, con l'esaltazione dei palati al Ristorante "Tentazioni" di Sacile.
 

giovedì 13 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 15 (di Toni Pollini)


SPERANDO CHE IL TEMPO REGGA, ECCO I CONVOCATI PER SABATO 15 NOVEMBRE 2014. L’AVVERSARIO E’ LA LIVENTINA DI SACILE. LA PARTITA AVRA’ INIZIO ALLE ORE 19,00 PER CUI IL RITROVO E’ PREVISTO PER LE ORE 18.15 PRESSO IL CAMPO SPORTIVO DI SACILE.
.
BENVENUTI ANDREA – CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – CORNACCHIA MATTEO – DA ROS DIEGO – DE COL ANDREA - FASAN GINO – FELTRIN MICHELE - GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO – IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO – MARTINI GIOVANNI - PERGOLA EUGENIO - PIPPO - RUMIEL ALBERTO – TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – ZAFFINO MARCO.
.
SI PREGA DI CONFERMARE. MI RISERVO EVENTUALI COMUNICAZIONI SU RINVII O CAMBIO CAMPO..
TONI
. 
P.S. (il Blogger propone, in caso di rinvio, pizza di gruppo per il medesimo orario della gara. Si accettano indicazioni per il luogo. Comunicare adesioni, grazie).

martedì 11 novembre 2014

LA TESTIMONIANZA – Lettera aperta a Giove Pluvio...

.
PORDENONE – Cari amici, in questo momento di grande difficoltà per tutti noi, è giunta in redazione una testimonianza toccante che ci è parso doveroso rendere pubblica. Restiamo vicini e facciamoci coraggio l'un l'altro, arriveranno tempi migliori...
.
Caro Giove Pluvio, son un bimbo anonimo triste maggiorenne e brizzolato che vorrebbe dirti alcune cose. Da lungo tempo oramai non riesco più a frequentare i miei amichetti del sabato pomeriggio per giocare a pallone insieme a loro: quando arriva il momento di incontrarci, l'acqua la fa sempre da padrone e così tutti i nostri buoni propositi finiscono per... naufragare.
Mi rendo conto che il genere umano non ti ha dato grosse soddisfazioni nel corso di questi 200.000 anni di esistenza, ma ricorda che la lezione impartita circa 5.000 anni or sono, non è servita a nulla. Siamo rimasti tali e quali. Io non c'ero in Mesopotamia oltre 2000 anni fa, ma il figlio di Noè (che è uno dei miei amichetti calciatori), mi riferisce che l'andazzo era lo stesso... Vediamo di non scherzare! Ho ancora un sacco di cose da fare e tanta voglia di continuare a vedere il pallone che rotola.
Dopo tutti questi lunghi, vuoti e piovosi sabati trascorsi forzatamente lontano dai campi di gioco, i danni cominciano ad essere ingenti: famiglie sull'orlo di una crisi di nervi, coppie sulla via della separazione, qualcuno che comincia a dedicarsi al gioco d'azzardo, all'alcool, agli stupefacenti o, peggio ancora, allo shopping nei centri commerciali. Stiamo perdendo la nostra identità e, in molti casi, perfino la dignità (mi riferisco naturalmente allo shopping). Dai Giò, abbi pietà di noi e restituiscici il nostro prezioso giocattolo (volendo, non mancherebbe neanche troppo tempo al Natale).
Ad ogni buon conto l'Arca è pronta, ma sappi che questa volta le cose andranno diversamente. Non ci sarà posto per gli animali... Solo io, i miei compagni di gioco, la rete con i palloni, la pompa, la siringa, le casacche, due porticine, i paletti, i fusti di birra, le vettovaglie... Inoltre, ti annuncio che la pacchia è finita anche per il tuo prediletto e la sua numerosa famiglia: sulla barca salirà solamente uno dei suoi figli...
Infine una domanda, tanto per sapersi regolare (anche con le scorte da approntare): MA QUANTO MINCHIA DURERA' ANCORA QUESTA PUNIZIONE DIVINA?!?
Grazie.
Con affetto (tendende al ribasso).
Un bimbo anonimo triste maggiorenne e brizzolato
.

venerdì 7 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Rinviata la gara di domani...


AVVOCATI PN - FC BORC rinviata al 17.01.2015

Gara rinviata causa maltempo. E avanti...

giovedì 6 novembre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 8 (di Toni Pollini)

.
ECCO I CONVOCATI PER SABATO 8 NOVEMBRE 2014, ORE 13.45 CAMPO AURORA, INIZIO GARA ORE 14:30, AVVERSARIO IL BORC.
TEMO PERO’ CHE DIFFICILMENTE POTREMO GIOCARE VISTO IL TEMPO.
EVENTUALE RECUPERO 17 GENNAIO 2015.
.
BENVENUTI ANDREA – CAPUZZO RENE’ - CESARATTO IVAN - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO – CORNACCHIA MATTEO – DA ROS DIEGO – DE COL ANDREA - FASAN GINO – FELTRIN MICHELE - GASPARINI FABIO – GULLO PIETRO – IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO - PERGOLA EUGENIO – PIPPO - RUMIEL ALBERTO – TAURO ALESSANDRO - TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – VICENZOTTO PAOLO.
.
SI CHIEDE CONFERMA. MI RISERVO DI COMUNICARE TEMPESTIVAMENTE L’EVENTUALE RINVIO.
TONI
.

mercoledì 5 novembre 2014

INFERMERIA - Il nostro Bellotto ha un tendine d'achille nuovo di zecca!!!




LATISANA (UD) - Stamane, poco dopo le 9:30, il nostro Andrea Bellotto è entrato in sala operatoria per la ricostruzione del tendine d'achille della gamba destra. L'intervento è riuscito perfettamente! Le dimissioni sono previste per domani. Poi non resterà che affidarsi alle mani sapienti di Tonio per puntare ad un rapido recupero... Intanto, partiamo da questo sorriso, che non è poca cosa...

TI ASPETTIAMO PRESTISSIMO!!!
.

martedì 4 novembre 2014

IL NUOVO FISIOTERAPISTA – Lo staff neroverde si arricchisce con l'arrivo del fisioterapista...

.
PORDENONE – L'età media piuttosto elevata della squadra dei ramarri togati, con la conseguente propensione degli “atleti” a lamentare acciacchi e patire infortuni vari, ha reso necessaria una scelta che fino a ieri pareva solamente opportuna: l'ingaggio di un fisioterapista che si occuperà in pianta stabile e per l'intera stagione di fronteggiare i malanni fisici che di volta in volta affliggeranno i valorosi futbolistas neroverdi. La Società non ha badato a spese, andando a scovare dal nulla un autentico Santone che, se da un lato non ha ottenuto dei riconoscimenti formali al proprio indiscusso talento (diplomi, lauree ed altre scartoffie del genere), dall'altro ha dimostrato sul campo, per lunghi anni, di saper mettere a frutto quel miracoloso dono ricevuto da Madre Natura: il “tocco guaritore”. Si tratta di Tonio Martelosso, detto “Manara” per la schiettezza di pensiero e la straordinaria incisività nella risoluzione dei problemi fisici di ogni genere. Andiamo a conoscerlo in questa sintetica scheda di presentazione, illustrata dal diretto interessato.
Cari ramarri togati, da oggi la nostra sofferenza fisica diverrà solamente uno sgradevole ricordo del passato...
.
Mi chiamo Tonio Marteloso (con due “ese”), sono un profesionista di meza età (ho 75 ani, ma aspiro ai 150, *** can!), furlàn al 100%, originario di Aonedis, una località atacata a San Daniele del Friuli, con 98 abitanti (fino a ieri erano 100, ma Bepi “Tiràca” e Gino “Busulòt”, non sono più tornati dala batuta di cacia di un mese fa): se si tracia una “X” sul Friuli, casa mia si trova tel incrocio dele linee, proprio tel cuore dela regione. Da più di 15 ani mi ocupo dele persone che ano problemi fisici per via di traumi e/o infortuni o altri sacramenti, per curarle, guarirle o acompaniarle nela riabilitasione. Prima di questa atività, ò fato il muratore, venti ani su e giù per le inpalcature col capelo di carta in testa e la casuola in mano e poi il norcino per quasi trenta ani, insieme a mio nono Pacifico (che ogi a 108 ani e scopia di salute, da tute le parti *** can!). Quando che mi sono acorto del mio dono, e stato quasi per caso. Un giorno, mentre tafagnavo in cantina con mio nono Pacifico, sono riusito a indormindire il maiale facendo uso solo dele mie mani. «Ostia cane Tonio!», mi son deto, «...queste manine qua sono guidate dal Signore, *** can!». Intanto, con il pasare dei ani, anche la siensa medica aveva cominciato a rivolgere la sua atensione verso il maiale: l'animale più studiato per donare i organi a l'uomo è infati il suino, per via dele grandisime somilianse anatomiche con la specie umana (basterebe guardare bene il profilo di mia suocera). A quel punto ò capito che per me si apriva una nuova strada: ò presentato la domanda a chi di competensa per farmi riconosere i 25 ani da norcino e così ò inisiato a lavorare pian pianino coi uomini.
Non e la stesa cosa dei maiali, con rare ecesioni, ma con l'aiuto di mio nono Pacifico, che abiamo il steso dono (ma lui, dopo averlo indormindito, e buono anche di risveliarlo il maiale!), ò cominciato subito a avere bele sodisfasioni. La gente veniva da me masimo una o due volte e dopo non la vedevo più: guariti in un lampo, *** can! Io non sono studiato, ma l'inteligensa non e un difeto che mi apartiene. O' imparato a fare tesoro dei sugerimenti presiosi di mio nono Pacifico che mi diceva sempre: «Toniooooooooooo... *** can!!!». Mi piace lavorare a domicilio (che magari mi ofrono un bichiere di vino), ma ò aperto anche un studiolo tuto mio, in cantina, dove che visito i pasienti e a l'ocorensa vendo anche qualche prodotino fato in casa, sensa porcherie, tipo salame, sopresa e osocolo con lavorasione artigianale, polpete, cotechino, salsicia, pitina, ecc., abinati per completesa anche a qualche riceta di cucina per fare le cose come il Signore comanda. Anche perchè la nutrisione e il punto di partensa per ogni terapia di sesto.
Mi toca dire che sono orgolioso di ocuparmi di questa squadra di ansiani giocatori di balòn, son sicuro che piano piano insieme ariveremo sani e lontani...
.
Cari lettori, a questo punto siete legittimati a nutrire il timore fondato che da un momento all'altro sul Blog possa comparire una nuova rubrica periodica: “L'infermeria di Tonio”.
.

mercoledì 29 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Rinviata la gara di sabato prossimo


AVVOCATI PN - AURORA  rinviata

Su richiesta degli avversari, rimaneggiati, abbiamo concesso il rinvio.
Probabile recupero a gennaio.

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 1° novembre (di Toni Pollini)

.
L’Aurora mi aveva chiesto di non giocare Sabato 1 Novembre. Ho fatto presente che non abbiamo il campo e giornate se non per giocare a Gennaio 2015. Ho tuttavia precisato che già in sede di presentazione del campionato si era concordato che un ponte doveva essere sacrificato. Abbiamo salvato 8 Dicembre, il 25 Aprile ed il 1 Maggio. Ritrovo al campo di Borgomeduna per le ore 13:45, inizio gara ore 14:30.
.
Le convocazioni.
BENVENUTI ANDREA, CAPUZZO RENE', CESARATTO IVAN, COAN STEFANO, CONTENTO MANLIO, DA ROS DIEGO, DE COL ANDREA, FASAN GINO, GASPARINI FABIO, GULLO PIETRO, IODICE ENRICO, LUISA VISSAT PAOLO, MARTINI GIOVANNI, PERGOLA EUGENIO, RUMIEL ALBERTO, TIRELLI MATTIA, TOFFOLI MICHELE, TOME’ MASSIMO, ZAFFINO MARCO.
.
Non ho convocato Pier perché vista la situazione venutasi a creare a seguito dell’infortunio di Andrea gli lascio la possibilità di scelta.
Mancano anche i tre Luca ai quali chiedo se vi sia per il futuro o già per sabato la disponibilità a partecipare.
Presumo che Paolo Vicenzotto stante la giornata festiva possa avere qualche……….
Per Sandro ed Emo le porte sono sempre aperte.
Nel rinnovare a Michele le congratulazioni e gli auguri, gli ricordo che siamo sempre in attesa di un suo rientro.
Andrea verrà operato il 5 Novembre. Il chirurgo ha assicurato una pronta e rapida guarigione e lo ha consigliato di calzare nuovamente le scarpe da calcio per poter difendere il titolo vinto l’anno scorso e tentare di vincere l’Europeo a Malta.
Infine non si hanno più notizie di Tomas, sicuramente non è nelle mani dell’ISIS. Confidiamo quindi che si faccia vivo anche perché lo zoccolo duro nel terzo tempo soffre la sua assenza.
TONI
 

lunedì 27 ottobre 2014

INFERMERIA - Il nostro Andrea Bellotto sotto i ferri...


LATISANA (UD) - I pessimi presagi di sabato scorso, nell'immediatezza dell'infortunio, si sono purtroppo tradotti in realtà stamane, quando il nostro Andrea Bellotto si è presentato nuovamente all'Ospedale di Latisana per la visita ortopedica: lesione del tendine d'achille per oltre il 90%!
Non si è perso tempo e proprio questo pomeriggio lo sfortunato ramarro togato avrebbe dovuto sottoporsi all'intervento (con probabili dimissioni il giorno seguente).
Purtroppo, un contrattempo dell'ultima ora, dopo una lunga giornata di attesa, ha comportato il rinvio dell'operazione al prossimo 5 novembre. L'intervento si preannuncia piú complesso del previsto a causa del distacco avvenuto in prossimità dell'inserzione sul calcagno; di qui la decisione di prelevare del tessuto dalla coscia, per garantire la perfetta riuscita dell'operazione e soprattutto la tenuta nel tempo.
Caro Andrea, da parte di tutta la folta famiglia neroverde, un grosso IN BOCCA AL LUPO ed i migliori AUGURI DI UNA PRONTISSIMA GUARIGIONE!!!


TI ASPETTIAMO PRESTO IN CAMPO!!!

domenica 26 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Contro l'Arzene una disfatta storica!

 
Il Tabellino
AVVOCATI PN - G.S.R. ARZENE 0-7 (0-2)
Formazione: Cornacchia, Bellotto C (Brovedani) (Toffoli), Contento, Coan (Vicenzotto), Pergola, Benvenuti (Costanza), Fasan, Gurnari, Tirelli, Rumiel (Da Ros), Capuzzo. A disposizione: Boschian, Iodice.

SEDRANO (PN) - La partita di ieri rientra purtroppo tra quelle destinate a rimanere nella storia, seppure contro voglia: difficile infatti ricordare un passivo più pesante del 7-0 maturato a Sedrano contro la capolista Arzene. Impossibile cancellare una sconfitta del genere e quindi l'unica cosa utile che rimane da fare (oltre a berci sopra, ben s'intende!), è di metabolizzarla in fretta, facendone tesoro e ripartendo con rabbia e determinazione per proseguire il lungo cammino nel Campionato Amatori. La consolazione di aver emulato le recenti gesta in Champions League di una prestigiosa squadra professionistica come la Roma, non lenisce l'intenso gusto amaro di questa sonora batosta... Il pesantissimo risultato peró non costituisce la nota più dolente della giornata (il che è tutto dire...): a pochi minuti dal fischio d'inizio capitan Bellotto si è accasciato a terra dopo uno scatto, lasciando da subito intuire la gravità dell'infortunio patito. La visita a caldo del fisioterapista di fiducia dapprima e quella eseguita in seguito al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Latisana, riferiscono di un probabile sfilacciamento del già sofferente tendine d'achille.
Lunedí ne sapremo di più, nel frattempo vanno al nostro sfortunato compagno gli auguri di tutta la squadra. Venendo alla gara, va detto che nel primo tempo le cose non erano andate male. Partono meglio gli ospiti, ma, dopo una provvidenziale respinta di piede del Volatile (http://youtu.be/E2VhXT16T7E), sono i ramarri a sciupare l'occasione di passare in vantaggio con una palla messa a centro area da Tirelli per Capuzzo che conclude di prima intenzione strozzando il pallone e spedendolo sul fondo. "Gol sbagliato, gol subito", recita la madre delle regole del calcio. Cosí, sugli sviluppi di un angolo, il Pennuto lascia interdetti i compagni della difesa respingendo miracolosamente una bordata scagliata da due passi: tutti fermi a guardare e l'attaccante ospite ribatte comodamente in gol ( http://youtu.be/057yXzBegD4). La gara prosegue all'insegna dell'equilibrio ed i naoniani sprecano un'altra ghiotta palla-gol con Toffoli che mette a lato un rigore in movimento su un traversone rasoterra proveniente dalla sinistra. Allo scadere del tempo l'Arzene raddoppia con una conclusione a giro dal limite dell'area che sorprende il Volatile accecato dal sole. La gara sostanzialmente finisce qui. Nella ripresa, un piazzato di Gurnari a lato di poco segna ufficialmente la resa dei rimaneggiati naoniani (http://youtu.be/xrd7a3RJZNA).
Dopo una respinta sulla linea di Fasan (http://youtu.be/kDPj0sKgnow), arriva il 3-0: batti e ribatti al limite dell'area, la sfera giunge sui piedi del liberissimo n. 9 che mette agevolmente in rete (http://youtu.be/d-XiFgDv7Wk). Il 4-0 nasce addirittura dalla respinta su un piazzato di Fasan nella trequarti avversaria che innesca il contropiede: fuga di quaranta metri e destro in rete sull'uscita del Pennuto (http://youtu.be/wN5svi9XZIQ). Il tiro al bersaglio prosegue fino al 7-0 e quando l'arbitro decreta cinque minuti di recupero, Mister Grigoletti ne sottolinea apertamente l'autorevole direzione di gara («Protagonista!»); il diretto interessato fraintende il complimento rivoltogli («Terrorista!») ed espelle l'allenatore neroverde. Il terzo tempo presso l'antico ristoro casalingo sedranese, dà inizio all'opera graduale di rimozione del trauma e ricostruzione del morale su cui sarà imperniata la settimana a venire...
Un grandissimo IN BOCCA AL LUPO Andrea!!!
 

giovedì 23 ottobre 2014

LIETA NOVELLA - Congratulazioni a papà Feltrin...


..
 
...E' ARRIVATA MATILDE!!!
.

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 25 (di Toni Pollini)


CONVOCATI PER SABATO 25 OTTOBRE 2014.
ORE 14.30, SEDRANO, AVVERSARIO ARZENE. RITROVO ORE 13.45.
.
BELLOTTO ANDREA, BENVENUTI ANDREA, BROVEDANI MATTEO, CAPUZZO RENE’ (speriamo), COAN STEFANO, CONTENTO MANLIO, CORNACCHIA MATTEO, COSTANZA PIERFRANCESCO, DA ROS DIEGO, FASAN GINO, GASPARINI FABIO, IODICE ENRICO, MARTINI GIOVANNI, PERGOLA EUGENIO, PIPPO, RUMIEL ALBERTO, TIRELLI MATTIA, TOFFOLI MICHELE, VICENZOTTO PAOLO, ZAFFINO MARCO.
.
SI PREGA DI CONFERMARE.
TONI
.

mercoledì 22 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Pareggio in extremis nella penombra...

.
Il Tabellino
AUDAX ZOPPOLA - AVVOCATI PN 0-0 (1-1)
Formazione: Cornacchia, Bellotto [C], Contento (Luisa Vissat), Gasparini, Pergola, Toffoli (Zaffino), Fasan, Gurnari, Tirelli, Rumiel, Benvenuti. A disposizione: Brovedani, Iodice.
Marcatori: Gurnari 'r'.
.
ORCENICO SUPERIORE (PN) - Con il pareggio di ieri sera contro l'Audax Zoppola, prosegue la lunga striscia positiva dei ramarri in gare ufficiali: l'ultima sconfitta risale addirittura allo scorso 14 aprile (1-2 contro la Pizzeria Abruzzese). Questa volta però è dovuta intervenire quasi allo scadere la Dea bendata in persona, che ha indotto un avversario ad un raptus pallavolistico in area, con conseguente penalty. La gara si è disputata in un'intima penombra frutto di un impianto di illuminazione omologato per il subbuteo e l'atmosfera è stata resa ancor più accattivante dalla presenza di un banco di nebbia: sostanzialmente da bordo campo si è percepito poco o nulla. Per quasi tutto il primo tempo le due squadre si neutralizzano a vicenda, al punto da non far registrare sul taccuino alcuna conclusione a rete. L'unica palla indirizzata nello specchio della porta giunge sul finire della prima frazione di gioco, con un rasoterra velenoso del n°10 locale che costringe l'estremo difensore Piumato naoniano dapprima ad un intervento a terra e subito dopo ad una prodigiosa respinta d'istinto sul violento tap-in ravvicinato della punta avversaria (http://youtu.be/hpviUcwAqbI). Nel secondo tempo i ramarri togati calano gradualmente di intensità con il passare del tempo e consegnano il pallino del gioco all'Audax che si rende pericoloso in un paio di occasioni.
Ad un quarto d'ora dal termine, quando la gara sembrava oramai incanalata sui binari del più classico 0-0, arriva il vantaggio dei padroni di casa: la difesa neroverde, colta di sopresa da un cambio di fronte, lascia incustodito un avversario in area che conclude da posizione defilata, il Volatile respinge ma il più lesto a raccogliere la ribattutta è l'attaccante di casa che mette nel sacco (http://youtu.be/FvMfnWAZpiI). A quel punto la sconfitta sembra oramai cosa fatta, ma il fato decide di ristabilire la parità: su una palla alta messa in area da Gurnari e spizzata di testa da Tirelli, il neo entrato numero 13 dell'Audax interviene con la mano tesa a deviare la sfera (http://youtu.be/8un4ZCElAuI). Rigore ineccepile. Sul dischetto va il postino-rigorista Pippo Gurnari che timbra il cartellino e mette il sigillo ad un insperato risultato di parità (http://youtu.be/OcqUwfCyT9Y). Si finisce così sotto la doccia con il sorriso, dando il via al terzo tempo che, dopo una partenza stentata (doccia fredda, birra calda...), decolla con la strepitosa “Tabisca” siciliana della “Pizzera da Luciano” in quel di Zoppola...
.

lunedì 20 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per martedì 21 (di Toni Pollini)


CONVOCAZIONI PER MARTEDI’ 21 OTTOBRE 2014, ORE 20.30, CAMPO DI ORCENICO SUPERIORE, VIA S. LORENZO N 6, AUDAX AMATORI CALCIO ZOPPOLA – AVVOCATI.
RITROVO ORE 19.45 AL CAMPO.
.
BELLOTTO ANDREA – BENVENUTI ANDREA - BROVEDANI MATTEO – CAPUZZO RENE’ - CONTENTO MANLIO - CORNACCHIA MATTEO – FASAN GINO - GASPARINI FABIO – IODICE ENRICO – LUISA VISSAT PAOLO – PERGOLA EUGENIO - PIPPO - RUMIEL ALBERTO – TIRELLI MATTIA – TOFFOLI MICHELE – TOME’ MASSIMO – ZAFFINO MARCO – ZANARDO LUCA.
.
COLORO CHE NON SONO STATI CONVOCATI PER DOMANI LO SARANNO PER SABATO PROSSIMO 25 OTTOBRE PER LA PARTITA CHE VERRA' DISPUTATA A SEDRANO NEL POMERIGGIO.
ATTENDO CONFERMA.
TONI
.

venerdì 17 ottobre 2014

LE INTERVISTE ESCLUSIVE - Matteo Cornacchia, la saracinesca neroverde...


PORDENONE – Spesso nel calcio capita che ad essere celebrati siano solamente coloro che hanno un rapporto stretto e diretto con la più sublime e violenta tra le emozioni, quella che dà senso al gioco del calcio e ne fonda l'esistenza: il gol! Ma se è vero che per vincere i gol bisogna realizzarli (rectius: bisogna realizzarne uno in più degli avversari!), è altrettanto incontestabile che lo scopo si può raggiungere anche evitando di subirli. Rendiamo onore dunque anche a chi si prodiga in campo per questo più oscuro ma pur sempre essenziale scopo: i difensori e, tra loro, quello estremo, colui che trascorre la gara in disparte, apparentemente lontano dal cuore pulsante della battaglia, ma che in realtà è il primo bersaglio degli attacchi avversari. Il PORTIERE. Quanto vale il portiere in una squadra? Quello dei ramarri togati certamente non ha prezzo... Il Professor Matteo Cornacchia da Maron, difende oramai stabilmente la porta dei neroverdi da sei anni, con unanime apprezzamento. Abbiamo deciso di incontrarlo per fare insieme una chiacchierata: questa volta lui, docente universitario, è dall'altra parte della cattedra a rispondere alle domande. Buona lettura...
 
Intervistatore: «Buongiorno Professor Cornacchia!».
Cornacchia: «Buongiorno giovanotto. Si accomodi... Forza, cominciamo con un argomento a piacere, così dopo che ti avrò bocciato non avrai la faccia tosta di venire a rompermi le balle...».
I:«Ehm... mi perdoni Professore, ma oggi le domande le facciamo noi... Lei deve solo rispondere...».
C.: «Hops, chiedo scusa... la forza dell'abitudine...».
I.: «Partiamo dall'inizio: Sedrano... sabato 25 ottobre 2008... Campionato Amatori... Avvocati PN – Amatori Fiaschetti 1-0...»
C.: «Cos'è un quiz? Allora mi prenoto! E' il giorno del mio esordio in porta con la squadra degli Avvocati Pordenone Calcio... Lo ricordo come fosse oggi quel sabato, anche se il tempo è volato... (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Che emozione incredibile ritrovarmi faccia a faccia nello spogliatoio con tutti quei personaggi illustri, che fino a quel momento avevo conosciuto solamente attraverso il Blog: Cafucci, Rumnold, Tatanka, Pollini, ecc... Per me si trattava di autentiche icone, come le figurine dei calciatori dell'Album Panini, tanto per capirci... Cosa avrebbe provato lei, dopo averne scambiato la ricercatissima figurina contro dieci o venti, destreggiandosi tra un capannello di pretendenti, a ritrovarsi a tu per tu con Pizzaballa sotto la doccia?».
I.: «Certo, mi rendo conto... Ma ci dica, com'è questa squadra degli Avvocati vissuta da dentro?».
C.: «Devo dire prima di ogni cosa che qui non si gioca SOLO a calcio... e ho detto tutto! Si tratta di un grande gruppo, solido e ben affiatato, non c'è che dire, dove regna un grande spirito di condivisione... Pensi che talvolta si arriva a condividere persino... i dati anagrafici! Sinceramente non avevo mai capito perchè la gente parlasse sempre così male degli avvocati... ora lo so...».
I.: «Che cosa intende?».
C.: «Sorvoliamo... (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico)».
I.: «Ma cosa l'ha spinta ad abbandonare il comodo palquet al chiuso, per tornare nuovamente all'aperto a calcare il rettangolo verde?».
C.: «Per me la porticina del calcetto era divenuta oramai una gabbia troppo stretta (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico), avevo bisogno di sentire il profumo dell'erba e soprattutto la grande necessità di potermi librare in aria da un legno all'altro (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Così, appena mi è capitata l'occasione giusta, l'ho colta al volo (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Non voglio sputare nella mangiatoia in cui mi sono nutrito per anni (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico), ma il calcio a 11 è davvero un'altra cosa...».
I.: «A livello personale, è soddisfatto dei suoi primi sei anni di militanza con la casacca neroverde?».
C.: «Direi che il bilancio è senz'altro positivo. Sono contento del rendimento offerto, anche se, come tutti, anch'io ho dovuto superare dei periodi di flessione: d'altronde, anche l'aquila per mangiare deve volare più basso... (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico)».
I.: «Qualcuno la definisce eufemisticamente “maniacale” nella cura dell'abbigliamento da gara...».
C.: «La ringrazio per la delicatezza, ma so bene che il termine tecnico è “rompicoglioni” (e so anche chi lo utilizza!). Beh, che posso dire? Anche l'occhio vuole la sua parte, no? C'è gente che andrebbe ad un matrimonio in bermuda... Io no. E' semplicemente una questione di punti di vista e, in un certo senso, di abitudini: per esempio, gli uccelli nati e cresciuti in una gabbia pensano che volare sia una malattia (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Aggiungo però che quello dell'abbigliamento è l'unico vezzo che manifesto in seno alla squadra, sul resto non metto becco (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico)».
I.: «Lo sa che nessuno potrebbe permettersi quello che Lei si permette con il vulcanico Patron neroverde Toni Pollini?».
C.: «Già, è vero... Tra me e Toni c'è un rapporto incredibile... Ricordo che una volta, prima di andare in campo, mi consegnò in spogliatoio (sbellicandosi!), davanti a tutti i miei compagni, un pensiero che aveva preso al mare apposta per me: un osso di seppia! E un'altra volta, in occasione di una gara amichevole a Meduno, si presentò con ben cinque mute da portiere, una diversa dall'altra... In effetti devo riconoscere che fin dal primo giorno Toni mi ha tenuto sotto la sua ala protettrice (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Io non ho mai ricevuto minacce di morte da lui...».
I: «I maligni però dicono che Pollini stia già pensando al futuro per quanto riguarda la difesa dei pali e stia cercando di ingaggiare qualche baldo giovane...».
C.: «Ho sentito circolare qualche voce in proposito... Come si dice a Venezia: “Le cative nove ga le ale” (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Io sono a sempre a disposizione, non sono il tipo che cova rancore o che va a rompere le uova nel paniere a nessuno (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). E poi, le garantisco che questa è l'unica squadra dove ci si diverte di più a stare in panchina che a giocare...».
I.: «Quest'anno avete conquistato il prestigioso Torneo Forense, che gli Avvocati Pordenone inseguivano da 35 anni: sarebbe disposto a barattare il successo in Avvocup con un trionfo a livello internazionale?»
C.: «Io sono un tipo molto concreto e (a dispetto del nome) con i piedi ben piantati a terra; non amo fare voli pindarici e se devo scegliere, preferisco una gallina oggi che un uovo domani (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico). Quindi mi tengo quello che ho e domani si vedrà...».
I.: «Perchè i guanti sardi?».
C.: «Perchè no? E poi sono i migliori...».
I.: «Cosa risponde a chi la accusa di non essere un vincente?»
C.: «Vede, io nella mia carriera non ho vinto un granché, è vero. Ma questo mi è servito molto: ho coltivato ed appreso la cultura della sana sconfitta e, soprattutto, quella universale del “terzo tempo”. Ecco, su questi ultimi due aspetti, fondamentali per la mia esistenza, devo dire che la squadra dei togati mi ha dato un prezioso ed insostituibile supporto. La mentalità sportiva che ho acquisito negli anni, mi insegna ogni giorno a rispettare l'avversario, ad essere tollerante ed obbiettivo, a rifiutare gli atteggiamenti faziosi e di parte. Posso affermare senza timore di smentita di non essere un sostenitore del cosiddetto “campanile”...».
I.: «Ci sta dicendo che depreca quelle rivalità esasperate che avvelenano il calcio di oggi?».
C.: «No, intendo semplicemente dire che DETESTO nel modo più assoluto... i palloni che scendono giù in verticale dalle nuvole e che spiovono dritti come un caccia in picchiata nella mia area piccola!».
I.: «Si sente dire spesso, con riferimento agli atleti in generale, che mettere su famiglia aiuta a maturare e trovare serenità e che ciò si traduce anche in un miglior rendimento sportivo. Per lei, che è diventato papà da qualche anno, è stato così?».
C.: «Mi permetta di essere franco: questa è una gran cazzata! Prima mi bastavano due occhi, adesso devo averne quattro: un paio sono dedicati alle vicende del campo e l'altro paio, quello posizionato dietro alla testa, a monitorare le gesta del mio vispo figliolo che sovente mi accompagna alla partita...».
I: «Quali progetti per il futuro?».
C.: «Non mettiamo limiti alla provvidenza: sono convinto che ognuno di noi abbia dentro di sé un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare (mi perdoni l'involontario riferimento ornitologico)».
I: «Una curiosità extracalcistica prima di chiudere: ma quanto le pesa sulle spalle il suo cognome?».
C.: «Proprio per niente: come potrebbe mai pesarmi un cognome… che ha le ali?».
I: «Però i suoi compagni non perdono occasione per canzonarla: “Volatile”, “Pennuto”, addirittura “Piumato”...».
C.: «Che vuole, dopo oltre 40 anni di vita vissuta con un cognome di stampo “avicolo”, oramai ci ho fatto il callo... In fondo è meglio così, che avere il cognome storpiato...».
I: «Grazie per la squisita disponibilità ed auguri per una lunga e gloriosa carriera... Professor Pernacchia...».
C.: «Ti ta morti cani...».
 

giovedì 16 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Rinviata la gara di sabato per lutto in casa Audax


RINVIATA AUDAX ZOPPOLA - AVVOCATI PN DI SABATO 18

E' MANCATA LA MADRE DI UNO DEI GIOCATORI DELL'AUDAX ZOPPOLA (i nostri avversari di sabato prossimo), AL QUALE ESPRIMIAMO SENTITE CONDOGLIANZE DA PARTE DI TUTTA LA SQUADRA.
IL FUNERALE E' FISSATO PER SABATO POMERIGGIO, PERTANTO CI E' STATO CHIESTO DI RINVIARE LA GARA.
LA PARTITA VERRA' RECUPERATA MARTEDI' 21 AD ORE 20:30 PRESSO IL CAMPO SPORTIVO DI ORCENICO SUPERIORE.
 

mercoledì 15 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per sabato 18 (di Toni Pollini)

 
CONVOCAZIONI PER SABATO 18 OTTOBRE 2014, INIZIO GARA ORE 15.00 CAMPO DI ORCENICO SUPERIORE, VIA S. LORENZO N 6, AVVERSARI AUDAX AMATORI CALCIO ZOPPOLA.
RITROVO AL CAMPO DI ORCENICO ORE 14.15.
.
BELLOTTO ANDREA, BENVENUTI ANDREA, BROVEDANI MATTEO, CAPUZZO RENE’, CESARATTO IVAN, CONTENTO MANLIO, COAN STEFANO, CORNACCHIA MATTEO, COSTANZA FRANCESCO, DA ROS DIEGO, FASAN GINO, GASPARINI FABIO, IODICE ENRICO, LUISA VISSAT PAOLO, MARTINI GIOVANNI, PIPPO, RUMIEL ALBERTO, TOFFOLI MICHELE, TOME' MASSIMO, VICENZOTTO PAOLO, ZAFFINO MARCO, ZANARDO LUCA.
.
ATTENDO CONFERMA.
TONI
.

giovedì 9 ottobre 2014

CAMPIONATO AMATORI - Le convocazioni per lunedì 13 (di Toni Pollini)

 
GARA DA DISPUTARSI ALLE ORE 20.30 PRESSO IL CAMPO COMUNALE DI VIGONOVO DI FONTANAFREDDA. RITROVO FISSATO ALLE ORE 19.45 AL CAMPO.
SE QUALCUNO AVESSE DELLE DIFFICOLTA' A TROVARLO E’ AUTORIZZATO A TELEFONARMI.
.
ECCO I NOMI:
BELLOTTO ANDREA - BENVENUTI ANDREA - BROVEDANI MATTEO - CAPUZZO RENE’ - COAN STEFANO - CONTENTO MANLIO - CORNACCHIA MATTEO - COSTANZA PIERFRANCESCO - DA ROS DIEGO - FASAN GINO - GASPAINI FABIO - IODICE ENRICO - LUISA VISSAT PAOLO - PERGOLA EUGENIO - RUMIEL ALBERTO - TAURO ALESSANDRO - TIRELLI MATTIA - TOFFOLI MICHELE - TOME' MASSIMO - ZAFFINO MARCO - ZANARDO LUCA.
.
NON HO CONVOCATO TOMAS PERCHE’ NON HO AVUTO ALCUNA NOTIZIA SULLA SUA DISPONIBILITA’.
SI PREGA DI COMUNICARE LA PRESENZA O L’ASSENZA.
GRAZIE.
TONI
.

lunedì 6 ottobre 2014

AMICHEVOLE – Avvocati... Sommeliers... Enologi... ed è festa!

.
.
CAVASSO NUOVO - Neroverdi ancora al lavoro a distanza di sole 18 ore dalla intensa gara di campionato; questa volta peró l'appuntamento ha carattere amichevole, nel senso piú autentico del termine, cosí la foltissima rosa dei ramarri togati ha potuto dare spazio alle cosiddette "seconde linee".
L'occasione per scendere nuovamente in campo è stata la quinta edizione dell'incontro annuale tra le squadre di calcio dei Sommeliers & Avvocati e gli Enologi Friuli Venezia Giulia. La kermesse eno-calcistica, denominata nelle precedenti edizioni “Le Radici del vino”, quest'anno è stata battezzata “ViVi – La Vendemmia”: il tema dunque non muta... Così come non cambia il nome del generoso e temerario sponsor (ai ramarri togati, si sa, è meglio regalare un vestito, piuttosto che offrire da mangiare e bere!): la Società “Gruppo Bisaro” di San Giorgio della Richinvelda.
Si è assistito ad una gara equilibrata e piacevole sul rinnovato manto erboso del campo sportivo di Cavasso Nuovo, con gli Enologi che sono passati in vantaggio nel primo tempo con un calcio piazzato dal limite dell'area che ha beffato il portiere neofita Cesaratto (si riscatterà nella ripresa con un colpo di reni “salva-risultato”). Nel secondo tempo, l'orgoglio dei neroverdi ha portato al pareggio firmato da Costanza che ha raccolto una ribattuta ed infilato la rete con un piatto rasoterra, esibendo una freddezza da serial killer dell'area di rigore. Si è proceduto infine con i rigori, cinque per parte: tutti a segno ma, visto l'incombere della sete, niente tiri ad oltranza. Nè vinti né vincitori dunque.
Di seguito il tabellino completo della sfida, con risultato e marcatori:
SOMMELIERS/AVVOCATI PN – ENOLOGI FVG 1-1 (costanza) 6-6 d.r. (toffoli, iodice, costanza, luisa vissat, zanardo)
Al termine della gara, per dare un senso alle premiazioni ed alla consegna delle targhe recanti l'incisione “1° posto” e “2° posto”, il capitano-sommelier Bellotto ha formalmente decretato la vittoria ai punti degli Enologi. Il primo posto è stato barattato con il titolo di capocannoniere del Torneo, assegnato al bomber di giornata Perfrancesco Costanza (un gol ed un rigore!): il prestigioso riconoscimento gli è valso una pacca sulla spalla ed il pagamento di un cospicuo giro di birre presso il gazebo installato “ad hoc” (o “a d.o.c.”) a bordo campo.
Per chiudere, tutti insieme alla sagra paesana di Cavasso Nuovo, ospiti nella struttura degli alpini, per bivaccare in allegra compagnia a spese dello sponsor. La manifestazione, itinerante per scelta, il prossimo anno avrà luogo in quel di Maniago: il Kap, padrone di casa, è già stato allertato...